Regime forfettario: come funziona la rateizzazione e calendario

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
13/06/2022

Per i contribuenti in regime forfettario è possibile usufruire della rateizzazione dei pagamenti per quanto riguarda il saldo 2021 e il primo acconto 2022. Vediamo insieme come funziona questa opzione e qual è il calendario dei pagamenti.

office-with-documents-money-accounts-min

I titolari di Partita IVA dovranno versare il saldo 2021 e il primo acconto 2022 imposte sul reddito entro il 30 giugno 2022; inoltre, il pagamento in questione riguarda anche coloro che versano imposte sostitutive di quelle sul reddito, ossia i contribuenti in regime forfettario e in regime di vantaggio.

Per coloro che superano il termine ultimo del 30 giugno, è valida la possibilità di effettuare il pagamento entro i trenta giorni successivi ma con una maggiorazione dello 0,40%. Altrimenti è possibile usufruire della rateizzazione del saldo 2021 e del primo acconto 2022. Vediamo insieme nel dettaglio.

Regime forfettario: rateizzazione e calendario

Calendario

La rateizzazione riguarda il saldo 2021 e il primo acconto 2022, mentre non è possibile usufruire di questa opzione per il secondo o unico acconto 2022, la cui scadenza cade il 30 novembre 2022.

Per i soggetti in regime forfettario o di vantaggio che decidono di rateizzare il saldo 2021 e primo acconto 2022, iniziando a pagare dal 30 giugno 2022, la date di scadenza rate sono le seguenti:

  • 1 rata – 30 giugno 2022
  • 2 rata – 18 luglio 2022
  • 3 rata – 22 agosto 2022
  • 4 rata – 16 settembre 2022
  • 5 rata – 17 ottobre 2022
  • 6 rata – 16 novembre 2022

mentre iniziando a pagare dal 22 agosto 2022, la date di scadenza rate sono le seguenti:

  • 1 rata – 22 agosto 2022
  • 2 rata – 22 agosto 2022
  • 3 rata – 16 settembre 2022
  • 4 rata – 17 ottobre 2022
  • 5 rata – 16 novembre 2022.

La rateazione non deve necessariamente riguardare tutti gli importi. Ad esempio, è possibile rateizzare il primo acconto e versare in un’unica soluzione il saldo 2021, o viceversa.

Quali sono i codici tributo?

office-with-documents-and-money-accounts-min

Il versamento dell’imposta sostitutiva dei contribuenti in regime forfetario e di vantaggio è deve essere effettuata con Modello F24 (telematico).

I codici tributo da utilizzare per i forfettari sono i seguenti:

  • 1790 – primo acconto
  • 1792 – saldo
  • 1791 – secondo o unico acconto.

Per coloro che sono in regime di vantaggio, invece:

  • 1793 – primo acconto
  • 1795 – saldo
  • 1794 – secondo o unico acconto.