Riforma Reddito di Cittadinanza: gli scenari possibili

08/09/2021

Si attendono sviluppi importanti sul fronte Reddito di Cittadinanza. Secondo alcune fazioni politiche ha bisogno di una revisione che però non vada a snaturare la sua essenza. Altre, invece, vorrebbero che il RdC fosse completamente cancellato: vediamo i dettagli.

arton112566

Il tema politico più in voga del momento è senza dubbio la riforma che dovrebbe avvenire sul fronte del Reddito di Cittadinanza.

PD e M5S ne chiedono una modifica lieve, che non vada a snaturalizzare la sua essenza principale, mentre Lega ed Italia Viva auspicano o una sostanziale riforma o addirittura la sua cancellazione definitiva.

Scopriamo tutti i vari scenari possibili.

Reddito di Cittadinanza: quali partiti vogliono la cancellazione

giorgia_meloni_fg_2906

In principio i partiti fortemente opponenti al Reddito di Cittadinanza erano Fratelli d’Italia, con la leader Giorgia Meloni che ha definito il sistema come il “metadone d’Italia”, e Italia Viva, con Matteo Renzi che ha addirittura minacciato di istituire un referendum popolare.


Leggi anche: Reddito di cittadinanza giugno 2021: scadenze e pagamenti

Nell’ultimo periodo tra i fortissimi oppositori del Reddito si è aggiunto anche Matteo Salvini il quale, dopo aver collaborato per la sua istituzione con il governo Conte I, è ora convinto della sua inutilità e vuole eliminarlo. Ma la Lega sembra essere spaccata sul da farsi, in quanto Giorgetti si è espresso non completamente contrario al Reddito di Cittadinanza.

Il grande dibattito nasce anche in seguito al report OCSE, che ha definito la misura un “successo a metà”: da una parte è stata utile per diminuire la povertà ma dall’altra non ha contribuito come sperato sul fronte della rioccupazione.

Si prospetta una lotta politca tra la maggioranza

Italy Government

Le posizioni fortemente contrarie di Italia Viva e Lega, entrambi fazioni politiche facenti parte della maggioranza, fanno quindi sorgere il problema politico di una eventuale lotta interna alla maggioranza stessa.

Draghi sembra invece voler proseguire per la sua strada, come dimostrato con il green pass, ossia quella di riformare in parte il RdC senza snaturarlo troppo.

Va assolutamente trovato un compromesso che non vada a minare la stabilità politica del governo Draghi.

Mattia Anastasi
  • Laureato in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
  • Laureando in Finanza e Metodi Quantitativi per l'Economia curriculum in Assicurazioni
  • Esperto in: Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica