Rimborso IRPEF 2021: quanto spetta e quando arriva

È in arrivo il rimborso dell’IRPEF pagato dall’Agenzia delle Entrate sulla dichiarazione dei redditi del 2021. Nel seguente articolo scioglieremo tutti i dubbi legati ai pagamenti, in particolare quando arriveranno e a quanto ammonteranno. 

agenzia-delle-entrate

Il rimborso dell’IRPEF emesso dall’Agenzia delle Entrate spetta a tutti coloro che nel presentare la dichiarazione dei redditi hanno riscontrato un credito nel conto IRPEF e sono senza il sostituto d’imposta.

Il rimborso può però essere emesso anche da Poste Italiane e non solo dall’Agenzia delle Entrate.

Ci si sta interrogando ora sul quando arriveranno i rimborsi: scopriamolo insieme.

Rimborsi crediti IRPEF: tutti i casi considerati

1572951050764_modello_730_B

 

La presentazione della dichiarazione dei redditi può essere effettuata in due metodi ben distinti: o con il Modello Redditi o con il più classico modello 730: cerchiamo di capire come funzionano.

Per tutti coloro che hanno utilizzato il Modello Redditi, il diritto al rimborso si ottiene previa specifica comunicazione apposta nel quadro RX della dichiarazione. L’Agenzia effettuerà poi dei controlli su quanto dichiarato e, in caso di responso positivo, provvederà al versamento del rimborso. Va comunicato all’Agenzia delle Entrate un codice IBAN sul quale erogare le somme.

Riguardo invece coloro che hanno compilato il modello 730 senza sostituto d’imposta, il rimborso verrà erogato sempre dall’Agenzia. I controlli in questi casi vi saranno:

  • se sussistono elementi d’incoerenza rispetto ai criteri pubblicati con provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate;
  • se il rimborso supera i 4.000 euro.

Rimborso IRPEF: quando arriva?

Calendario

È possibile essere aggiornati sulla data di arrivo del rimborso tramite i canali messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, ossia:

  • il sito Internet dell’Agenzia, andando direttamente al proprio Cassetto Fiscale;
  • chiamando il numero verde 800 90 96 96 (o lo 06 966 68 907 per chi chiama da cellulare);
  • rivolgendosi direttamente presso gli uffici dell’Agenzia.

In termini di date, solitamente il rimborso arriva entro il 31 dicembre, ma non è possibile stabilire una data certa in quanto questa può variare per tutti. Nelle tempistiche rileva anche il calibro del rimborso: per quelli compresi tra i 1.000 e i 4.000 mila euro è verosimile attendersi attese più lunghe.

 

Lascia un commento