Rimborso IRPEF 2023: le date dei pagamenti

Dal 2 maggio sarà possibile compilare il modello 730/2023 sui redditi 2022. Vediamo insieme quali sono le tempistiche previste per i rimborsi. 

office-with-documents-and-money-accounts (3)-min

Dal 2 maggio sarà possibile compilare la versione precompilata del modello 730/2023 sui redditi 2022 attraverso il portale dell’Agenzia delle Entrate. Tutti coloro che hanno percepito redditi nel 2022 dovranno trasmettere il documento.

Vediamo insieme le tempistiche per i rimborsi 730 del 2023.

Sostituto d’imposta e tempistiche per i rimborsi

office-with-documents-and-money-accounts (2)-min

Il sostituto d’imposta svolge un ruolo importante per l’Erario effettuando il conguaglio 730 e trattenendo o rimborsando le somme dovute. Per i dipendenti, il rimborso sarà corrisposto a partire dalla retribuzione di competenza del mese di luglio, mentre per i pensionati sarà l’ente ad occuparsi del rimborso delle somme a partire dal mese di agosto o settembre.

Controlli dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate effettua controlli preventivi sul modello presentato entro quattro mesi dal termine previsto per la trasmissione della dichiarazione.

Al termine di questi controlli, il rimborso sarà corrisposto dall’Agenzia delle Entrate stessa entro il sesto mese successivo al termine previsto per la trasmissione della dichiarazione o dalla data della trasmissione se questa è successa a detto termine.

Rimborsi con INPS come sostituto d’imposta

Per i pensionati che hanno indicato l’INPS come sostituto d’imposta, i rimborsi arriveranno a partire dal cedolino di agosto, come accaduto anche per il 2022. Il mese di agosto coinciderà con le operazioni di abbinamento delle risultanze contabili dei modelli 730 per i pensionati che abbiano optato per l’INPS quale sostituto d’imposta e i cui flussi siano pervenuti entro il 30 giugno.

Rimborso senza sostituto d’imposta

Nel caso in cui non sia stato indicato nessun sostituto d’imposta nel modello 730 precompilato o ordinario, l’Amministrazione finanziaria dell’Agenzia delle Entrate effettuerà il rimborso direttamente. Questo avverrà in base alle tempistiche di elaborazione della pratica, e per sveltire le operazioni è necessario fornire all’istituto le coordinate del proprio conto corrente sul quale si intende ricevere il rimborso.

Lascia un commento