Rincari bollette 2022: quanto vale il bonus sociale per luce e gas?

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
19/02/2022

In attesa del nuovo pacchetto di aiuti previsto dal Governo Draghi, vediamo nel seguente articolo come funziona il bonus sociale già attivo dallo scorso autunno. Quali sono gli importi erogati? Chi può beneficiare del sostegno?

lamp-g25502a930_1920

Il bonus sociale è un contributo di sostegno introdotto lo scorso anno a favore delle famiglie che si trovano in una situazione di disagio economico: l’obiettivo dichiarato della misura è quello di sostenere questi soggetti nel pagamento delle bollette della luce e del gas, alla luce degli aumenti record iniziati nell’estate 2021 e continuati nei mesi successivi.

Il bonus viene erogato in automatico come sconto in bolletta: in attesa degli ulteriori aiuti previsti per il secondo trimestre del 2022, vediamo nel seguente articolo come funziona e a chi spetta.

Bonus sociale 2022: i requisiti

businessman-with-a-light-bulb-in-his-hand-min

Il bonus sociale è un contributo economico introdotto dal Governo Draghi per calmierare gli effetti sulle famiglie degli aumenti delle tariffe di luce e gas scattati nell’autunno dello scorso anno. In attesa delle indicazioni sui nuovi aiuti che arriveranno nelle prossime settimane, l’agevolazione viene riconosciuta:

  • alle famiglie composte da un massimo di tre membri con ISEE non superiore a 8.265 euro;
  • alle famiglie con quattro o più membri con un ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • ai beneficiari di Reddito di Cittadinanza o di Pensione di Cittadinanza;
  • ai malati gravi che fanno uso di apparecchiature salvavita.

Bonus sociale 2022: gli importi

money-3481757_1920

Di seguito gli importi del bonus relativi all’energia elettrica:

  • 128 euro per le famiglie con massimo due componenti;
  • 151 euro per le famiglie con massimo quattro componenti;
  • 177 euro per le famiglie con più di quattro componenti.

Per quanto riguarda il gas, invece, gli importi scontati per acqua calda, sanitaria, uso cottura e riscaldamento variano in relazione alla numerosità e alla Regione di residenza dei nuclei familiari:

  • per le famiglie fino a 4 componenti si va da uno sconto minimo di 67 euro (Sicilia e Reggio Calabria) fino ad un massimo di 170 euro (Veneto e Piemonte);
  • per le famiglie con più di 4 componenti si va da un minimo di 93 euro (Sicilia e Reggio Calabria) fino ad un massimo di 245 euro (Veneto e Piemonte).