Riscaldamento: quale sistema conviene di più?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
03/11/2022

In tempi in cui anche il semplice riscaldarsi a casa risulta essere complicato, bisogna fare molta attenzione alla modalità che si sceglie per farlo. Ve ne sono alcuni che permettono di risparmiare di più rispetto ad altri: vediamo quali sono nel seguente articolo.

Bollette

Scegliere il più corretto ed efficiente sistema di riscaldamento per la casa è uno dei passi più complessi che si può fare, questo in particolare in tempi come i nostri dove la crisi energetica è ai massimi. A correre in soccorso degli italiani interviene Altroconsumo, che propone un confronto tra ben cinque sistemi di riscaldamento. Il confronto si basa sull’impatto in bolletta, ma anche su quello ambientale.

Vediamo nel seguente articolo quali sono i sistemi di riscaldamento migliori in circolazione.

Riscaldamento: quali sono i sistemi migliori?

Caldaia

Vediamo quali sono i sistemi di riscaldamento migliori in circolazione, che riescono a coniugare al meglio il risparmio in bolletta e l’impatto ambientale. Vediamo però in che modo si sceglie il miglior sistema di riscaldamento per le case degli italiani. Stando a quanto dichiarato dal sistema HARP, i fattori da tenere in considerazione per scegliere sono i seguenti:

  • il clima della zona (fattore geografico)
  • necessità di utilizzo (fattore temporale)
  • fonte energetica
  • tipologia di abitazione

Dalla miglior combinazione di questi sistemi si può andare a scegliere quale sia il sistema di riscaldamento migliore.

Sistemi di riscaldamento: pro e contro delle caldaie

Caldaia

Vediamo per esempio quali sono i sistemi di riscaldamento più diffusi. Tra questi vi è ovviamente quello della caldaia a gas, ampiamente il sistema più diffuso in tutta Europa. I pro di una caldaia gas a condensazione sono quelli ad esempio di potersi combinare facilmente con il sistema solare termico, si installa e ripara facilmente e ci sono diversi incentivi statali per acquistarla in maniera agevolata.

Come aspetti negativi invece abbiamo:

  • La caldaia ha bisogno di un sistema fumario idoneo;
  • Necessita di spazio sia per l’installazione sia per il deposito di legna/pellet/ceppi da bruciare;
  • Richiede una manutenzione regolare (caldaia a biomassa);
  • Emette particelle e particolato che possono causare inquinamento atmosferico (caldaia a biomassa).