Risparmiometro e Superanagrafe: cosa sono?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
22/07/2022

L’Agenzia delle Entrate è in possesso di uno strumento molto utile per combattere l’evasione fiscale: si tratta di Vera, il Risparmiometro ufficiale del Fisco. Il sistema per covare gli evasori è molto ingegnoso: vengono infatti incrociati i dati disponibili, a partire dalla Superanagrafe dei conti correnti. Vediamo insieme come funziona!

tasse calcolo

Nonostante l’addio del premier Draghi, da sempre molto impegnato nella lotta all’evasione fiscale, il Fisco si serve di una versione aggiornata del Risparmiometro, conosciuto anche come Vera. Si tratta di un algoritmo, che è in grado di controllare tutti gli accrediti e i versamenti effettuati in contanti. Tali dati verranno in seguito incrociati con la Superanagrafe, in questo modo gli evasori dovrebbero venire a galla.

Superanagrafe: ecco di cosa si tratta

agenzia-delle-entrate

Vediamo insieme cos’è e come funziona la Superanagrafe. Si tratta di un super database, in cui all’interno si possono trovare moltissimi dati relativi agli utenti e alle loro condizioni fiscali e dei pagamenti. Tale database è stato costruito dall’Agenzia delle Entrate e dalla Guardia di Finanza, che cooperano con lo stesso fine di evitare il propagarsi dell’evasione fiscale.

I dati relativi alle entrate e alle uscite, vengono monitorati molto facilmente con la Superanagrafe, in questo modo è molto più semplice ed efficace effettuare dei controlli. Il super database è in funziona dal 2018 ma solo per le società, dal 2019 è stato allargato anche alle persone fisiche.

Nuovo Risparmiometro: come funziona il nuovo algoritmo?

agenzia-delle-entrate-1200×675

Vediamo ora come funziona il nuovo algoritmo Vera e quali sono le nuove armi che può utilizzare contro gli evasori fiscali. Vera non è altro che il frutto dello svilupparsi della tecnologia informatica che unita alle necessità del Fisco, ha dato alla luce il nuovo Risparmiometro. Vediamo insieme come funziona!

Tale strumento, in sostituzione dell’evasometro, consente di verificare se i risparmi accumulati siano coerenti con le entrate che un contribuente ha. Nel caso in cui dovesse emergere uno scostamento superiore al 20% tra entrate e uscite, il sistema manda un avviso a cui seguono i controlli.