Ritiro pensione con delega o a domicilio: come fare e quando è possibile

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
24/12/2022

La normativa in vigore permette ai pensionati di delegare una persona di fiducia alla riscossione delle somme presso qualsiasi sportello di Poste Italiane o, in alternativa, di richiedere la consegna a domicilio grazie al supporto offerto dai Carabinieri. Vediamo nel dettaglio come funzionano questi due casi.

pagamento-pensioni-poste

I pensionati che non possono recarsi di persona a ritirare le somme possono sfruttare due servizi: la delega e la consegna a domicilio, grazie al supporto offerto dai Carabinieri.

Vediamo nel seguente articolo come funzionano e in che modo è possibile sfruttarli.

Delega ritiro pensione: come funziona

Electronic signature concept vector illustration.

I pensionati impossibilitati a ritirare le somme di persona presso gli uffici postali possono servirsi del meccanismo della delega. Per poterne usufruirne, il soggetto beneficiario deve andare di persona nell’ufficio e consegnare il modello di delega disponibile online. In alternativa si può inviare il documento per posta con raccomandata A/R.

Il documento deve essere compilato in tutti i suoi campi e firmato dal pensionato: a tal proposito, è richiesta l’autenticazione della firma, eseguita da un funzionario incaricato dopo aver accertato l’identità del soggetto. Chi si trova impossibilitato a recarsi fisicamente presso gli uffici per l’autenticazione della firma può richiedere il servizio a domicilio.

Il soggetto delegato deve portare con sé l’autorizzazione alla riscossione ogni volta che si presenta allo sportello per il ritiro della pensione, oltre ad essere ovviamente munito di un documento di identità personale.

Pensione a domicilio: quando si può richiedere?

concorsi-carabinieri-allievi-2022

La normativa, inoltre, consente ai pensionati di età pari o al di sopra dei 75 anni che ritirano la pensione in contanti presso gli uffici postali di richiedere la consegna delle somme a domicilio presso la propria abitazione da parte dei Carabinieri.

L’interessato può sfruttare questa particolare delega chiamando il numero verde di Poste Italiane (800 55 66 70) o contattando la stazione dei Carabinieri più vicina alla propria residenza, in modo da concordare le modalità di consegna dell’assegno pensionistico. Ai Carabinieri va comunque sempre rilasciata una delega scritta, a cui va allegato il documento di riconoscimento in corso di validità del pensionato stesso.