Rottamazione auto: nuovi incentivi

Tornano gli incentivi auto per la rottamazione di veicoli con motore termico, a diesel o benzina. L’obiettivo è quello di migliorare decisamente la qualità delle vetture in circolazione, andando ad aggiungere macchine sempre più in linea con i tempi e con motori all’avanguardia. Approfondiamo insieme la situazione nel seguente articolo.

due-auto-elettriche-in-carica-alla-stazione-di-ricarica-in-citta-min

Entro fine mese, sono in arrivo nuovi fondi per gli incentivi alla rottamazione auto. Questo in linea con la volontà del Ministro dell’Ambiente e dl Made in Italy Urso, che ha intenzione di migliorare il parco auto in circolazione. Vediamo da quando saranno disponibili i nuovi fondi e chi potrà utilizzarli.

Incentivi auto: ancora la rottamazione

donna-sfocata-vista-laterale-in-attesa-vicino-all-auto-min

Non finiscono qui gli incentivi per la rottamazione di automobili ormai obsolete. Il governo infatti, per parola del Ministro Urso ha:

Destinato circa 2 miliardi di euro del fondo automotive per incentivi all’acquisto di veicoli a basse emissioni di CO2. La risposta del mercato è stata eterogenea: su endotermiche a basse emissioni in breve tempo sono stati utilizzati tutti gli incentivi messi a disposizione, mentre gli incentivi sull’elettrico puro non hanno avuto un buon riscontro.

Quanti soldi sono stati stanziati per il 2023?

Solo per l’anno in corso, il governo ha stanziato un discreto planfond, ossia:

Per quanto riguarda il 2023, i 150 milioni per l’acquisto di veicoli con motore endotermico e consumo medio di CO2 tra 61 e 135 gr/km sono terminati in poche settimane mentre dei 425 milioni complessivamente stanziati per le auto elettriche e ibride sono stati utilizzati ad oggi soltanto 33 milioni, meno dell’8%.

Rottamazione: quante auto sono da rottamare in Italia?

Per il governo in Italia sono ormai da rottamare moltissime autovetture, che non sono più in linea con i tempi e inquinano eccessivamente. Stando ai numeri, sono circa 11 mila le auto che devono essere assolutamente rottamate.

Incentivi auto: che ne pensano i sindacati?

Affitto

Nella partita agli incentivi auto, giocano un ruolo centrale i sindacati italiani. Le associazioni vorranno inserire nel decreto anche le auto Euro 4, ossia immatricolate fino al 2009, che rappresenta circa 10 milioni di veicoli. I nuovi contributi dovrebbero essere molto più elevati dei precedenti, arrivando fino a sette mila euro.

Lascia un commento