Saldi invernali 2022: il calendario e le regole per i commercianti

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
03/01/2022

Ieri, 2 gennaio, sono ufficialmente iniziati i saldi invernali. Come tutti gli anni, il calendario dell’inizio degli sconti di stagione varia di regione in regione. Vediamo insieme le date e le regole per i commercianti.

sale-discount-promotion-special-offer-graphic-concept-min

Ieri, 2 gennaio 2022, hanno avuto inizio i saldi invernali. A dare il via alla stagione degli sconti sono state la Sicilia e la Basilicata. Infatti, come ogni anno, il calendario di inizio dei saldi varia di regione in regione. Oggi, 3 gennaio, seguirà la Valle d’Aosta, mentre le restanti regioni daranno il via a partire dal 5 gennaio.

Vediamo insieme tutto ciò che c’è da sapere a riguardo.

Saldi invernali 2022: il calendario ufficiale

Businessman planning events, deadlines and agenda

Di seguito tutte le date ufficiali di inizio e fine dei saldi invernali 2022 rese note da Confcommercio:

  • Molise, 5 gennaio – 1° marzo;
  • Basilicata, 2 gennaio – 2 marzo;
  • Abruzzo, 5 gennaio – 1° marzo;
  • Calabria, 5 gennaio – 6 marzo;
  • Sardegna, 5 gennaio – 1° marzo;
  • Sicilia, 2 gennaio – 15 marzo;
  • Piemonte, 5 gennaio – 2 marzo;
  • Friuli Venezia Giulia, 5 gennaio – 31 marzo;
  • Lombardia, 5 gennaio – 5 marzo;
  • Umbria, 5 gennaio – 1° marzo;
  • Campania, 5 gennaio – 1° marzo;
  • Lazio, 5 gennaio – 16 febbraio;
  • Marche, 5 gennaio – 1 ° marzo;
  • Liguria, 5 gennaio – 18 febbraio;
  • Emilia Romagna, 5 gennaio – 1° marzo;
  • Puglia, 5 gennaio – 28 febbraio;
  • Toscana, 5 gennaio – 1° marzo;
  • Veneto, 5 gennaio – 28 febbraio;
  • Valle d’Aosta, 3 gennaio – 1° marzo;
  • Provincia Autonoma di Trento, per 60 giorni, i commercianti determinano liberamente i periodi in cui effettuare i saldi;
  • Bolzano, Oltradige e Bassa Atesina, Merano e Burgraviato, Valle Isarco e Alta Valle Isarco, Val Pusteria e Val Venosta, 8 gennaio – 5 febbraio;
  • Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara, 5 marzo – 2 aprile;
  • Comuni turistici di Tires, Castelrotto, Renon, Ortisei, Santa Cristina, Selva Gardena, Marebbe, San Martino in Badia, La Valle, Badia, Corvara, Stelvio, Maso Corto, Resia, San Valentino alla Muta, 5 marzo – 2 aprile.

Saldi invernali 2022: gli obblighi per i commercianti

the-girl-holds-a-fashion-shopping-bag-and-beauty-min

Le indicazioni sui prossimi saldi invernali fornite da Confcommericio e che i venditori sono obbligati a rispettare sono:

  • obbligo di esporre, accanto al prodotto, il prezzo iniziale e la percentuale dello sconto o del ribasso (rimane facoltativa, invece, l’indicazione del prezzo di vendita conseguente allo sconto);
  • obbligo di fornire informazioni veritiere in merito agli sconti praticati, sia nelle comunicazioni pubblicitarie (che non devono in alcun caso essere presentate in modo ingannevole per il consumatore) sia nelle indicazioni dei prezzi nei locali di vendita;
  • i prodotti in saldo devono essere separati da quelli eventualmente posti in vendita a prezzo normale (se ciò non fosse possibile, devono essere esposti cartelli in grado di fornire al consumatore informazioni inequivocabili e non ingannevoli);
  • se il prodotto in sconto risulta difettoso, il consumatore ha diritto a richiedere la sostituzione dell’articolo stesso o il rimborso del prezzo pagato dietro presentazione dello scontrino.