Scadenze fiscali novembre 2022: i principali appuntamenti

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
01/11/2022

Il mese di novembre 2022 è ricco di appuntamenti fiscali per tutti i contribuenti italiani. Dalla dichiarazione dei redditi alle rate della rottamazione ter, passando per le imposte sui redditi, vediamo nel dettaglio quali sono le date da segnare in rosso sul calendario.

agenzia-delle-entrate-1200×675

Scadenze fiscali: quello di novembre sarà un mese ricco di appuntamenti da segnare sul calendario. Tutti i dettagli si trovano sul sito dell’Agenzia delle Entrate, dove è stato pubblicato lo scadenzario con le date e le istruzioni per effettuare gli adempimenti.

Vediamo nel seguente articolo quali sono i principali appuntamenti da tenere a mente.

Le principali scadenze fiscali di novembre

AGENZIA DELLE ENTRATE

Ad aprire il calendario fiscale di novembre è un nuovo appuntamento con il modello 730/2022. Il 10 novembre, infatti, è prevista la doppia scadenza per il modello 730 integrativo e, in particolare, entro questa data CAF e professionisti abilitati dovranno:

  • consegnare al dipendente o al pensionato il modello 730 integrativo e il prospetto di liquidazione, verificando la conformità dei dati esposti nella dichiarazione integrativa;
  • trasmettere in modalità telematica all’Agenzia delle Entrate i dati contenuti nelle dichiarazioni integrative modello 730/2022 e nei relativi modelli 730 integrativi.

Entro il 15 novembre, invece, i pensionati possono pagare il canone RAI mediante ritenuta sulla pensione. La scadenza riguarda i soggetti titolari di redditi da pensione di importo non superiore a 18.000 euro che, per l’appunto, possono chiedere di versare l’importo annuale del canone TV mediante trattenuta sull’assegno pensionistico. La richiesta dovrà essere presentata al proprio ente pensionistico e avrà validità a partire dall’anno 2023.

Il 16 novembre 2022 è la data di scadenza del versamento IVA sia per i contribuenti con liquidazione mensile che per i trimestrali. Il pagamento dovrà essere effettuato presentando il modello F24 in modalità telematica, direttamente dal contribuente oppure tramite intermediario abilitato.

Sempre il 16 novembre termina il tempo utile per procedere al versamento:

  • delle ritenute IRPEF relative ai redditi da lavoro dipendente ed assimilati corrisposti nel mese di ottobre;
  • dei contributi INPS dovuti dai sostituti d’imposta in relazione al mese precedente.

Le ultime scadenze del mese

agenzia-delle-entrate

Altre scadenze fiscali sono previste alla fine del mese. I contribuenti che effettuano operazioni di cessioni o prestazioni di servizi con operatori intracomunitari dovranno trasmettere il modello INTRASTAT entro il 25 novembre. L’adempimento riguarda i contribuenti con obbligo mensile. I dati da trasmettere con gli elenchi riepilogativi riguardano cessioni e\o prestazioni di servizi Intra UE relative a operazioni del mese di ottobre 2022.

Il 30 novembre, invece, coincide con il termine ultimo per inviare il modello Redditi. Il modello Redditi può essere trasmesso entro tale data dai titolari di partita IVA, ma anche dai dipendenti e dai pensionati che non hanno inviato il modello 730 entro il mese di settembre.

Stesso termine anche per il versamento del secondo acconto delle imposte sui redditi 2022. L’acconto è pari al 100 per cento dell’imposta dichiarata nell’anno e deve essere versato in una o due rate, secondo le seguenti regole generali:

  • in un’unica soluzione entro il 30 novembre se è di importo inferiore a 257,52 euro;
  • in due rate, se pari o superiore a 257,52 euro; la prima entro il 30 giugno insieme al saldo, la seconda entro il 30 novembre.

Sempre il 30 novembre, infine, sarà necessario effettuare il pagamento delle rate della rottamazione ter delle cartelle dovute per il 2022. Sarà possibile fruire della tolleranza di cinque giorni e non decadere in caso di pagamento entro il 5 dicembre.