Scuola: via agli incentivi per i “prof esperti”

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
06/08/2022

Con il via libera al decreto Aiuti bis, una delle novità principali è l’introduzione del così detto bonus per i prof esperti. Si tratta dell’erogazione di un bonus annuale di 5.650 euro per coloro che seguiranno degli appositi corsi di formazione. Il via è previsto per l’anno scolastico 2023-24. Approfondiamo insieme la questione.

Scuola

Il mondo della scuola ed in particolare dell’insegnamento, sta per avere una svolta significativa nella possibilità di fare carriera. All’interno del sistema, l’unico metodo che si ha per aumentare lo stipendio è quello degli scatti di anzianità, unico caso in tutta la Pa. Ora, con l’arrivo del bonus prof esperto“, sarà possibile godere di un bonus annuale ad personam che differenzia i prof esperti da quelli con meno esperienza.

Bonus prof esperti: spinta dalla Commissione UE

Scuola

La misura è ancora in fase di studio, ma le trattative tra i partiti sembrano ben avviate, anche perché a spingere fortemente per implementare a misura nell’ordinamento vi è la Commissione Europea. Questo in quanto l’Italia non è in linea con i parametri UE per quanto riguarda la formazione incentivata.

In particolare dunque, i docenti che  si andranno a formare seguendo specifici corsi strutturati ad hoc dal Ministero, potranno godere dell’assegno annuale ad personam da 5.650 euro per tutti gli anni avvenire. Si tratta di un vero e proprio incentivo al seguire dei corsi di aggiornamento specifici.

Bonus prof esperti: come funzionerà la nuova carriera dei docenti?

Scuola

Vediamo ora come sarà possibile fare carriera seguendo le nuove linee tracciate dal decreto Aiuti bis. Stando a quanto si apprende dalle prime indiscrezioni, i corsi di formazione incentivata triennale avranno il via a partire dall’anno scolastico 2023-24, e in caso di valutazione positiva si avrà accesso ad un bonus una tantum, il cui importo è ancora da calcolare.

Se si superano tre corsi triennali, quindi in totale nove anni di corsi, con esito positivo, allora si avrà diritto al bonus annuale da 5.650 euro, che si va a sommare alla retribuzione normalmente prevista.