Smaltimento rifiuti: il paradosso europeo

Mentre in Italia si rischiano gravi conseguenze ambientali e sanitarie, i paesi del Nord Europa chiedono rifiuti agli altri Stati membri per creare energia.

La gestione dei rifiuti è diventato uno dei più grandi paradossi del Vecchio Continente.

Mentre l’Italia fa fatica a rispettare i limiti imposti dall’UE in tema di rifiuti, salta fuori la notizia che alcuni paesi del Nord Europa, come la Svezia e la Norvegia, avrebbero problemi nel trovare nuovi rifiuti per alimentare i propri termovalorizzatori. Da qui l’inverosimile idea di importare rifiuti.

 

Gestione dei rifiuti: il paradosso europeo

La gestione dei rifiuti costituisce ormai uno dei più grandi paradossi del Vecchio Continente.

Da una parte, in Italia, lo smaltimento dell’immondizia rischia di portare gravi conseguenze ambientali e dare origine a vere e proprie emergenze sanitarie. Dall’altra, per i paesi del Nord Europa, i rifiuti vengono considerati come una preziosa risorsa da utilizzare per produrre energia.

Un paradosso che risulta ancora più evidente se si considera che addirittura il Bel Paese rischia il secondo deferimento della Corte Europea, con maxi multa annessa, proprio a causa della pessima gestione dei rifiuti, in particolare nella Regione Campania.

La sanzione appare ormai inevitabile, conseguenza dell’incapacità del Paese di rispettare la sentenza emessa dai giudici europei in seguito alla prima condanna.

Smaltimento rifiuti: i casi vincenti

Così, mentre l’Italia attende con ansia l’appuntamento del prossimo mese, quando l’esecutivo comunitario si riunirà per il periodico esame del cosiddetto “pacchetto infrazioni”, all’interno del quale ci sarà anche il caso Campania, Svezia e Norvegia attendono invece una risposta all’appello lanciato all’Europa volto ad ottenere i rifiuti degli altri Stati membri con l’obiettivo di utilizzarli poi per produrre energia.

Questi Paesi infatti, riciclano in media il 36% dei rifiuti, ne avviano al compostaggio il 14% e ne bruciano il 49%. Percentuali di riciclaggio altissime, che tuttavia fanno sorgere un altro tipo di problema: la difficoltà di trovare tanti rifiuti da bruciare per poter produrre energia e mantenere produttivi gli avanzatissimi impianti.

Proprio per questo motivo le autorità nordeuropee hanno deciso di iniziare a importare, ebbene sì, immondizia.

Luca Paolucci
Laurea in Economia e Management
Laureando in Management Internazionale
Suggerisci una modifica