Social media: anche Telegram diventa a pagamento

La notizia che anche il social più particolare, ossia Telegram, ha deciso di porre una tipologia di abbonamento premium ha scosso il mondo dei social network. Vediamo come funziona il nuovo abbonamento e quali novità porterà per i 700 milioni di utenti che la utilizzano.

chat-anonime-telegram

Telegram viene da sempre considerato come il social più sicuro e più particolare dagli utenti, all’interno del quale si possono trovare chat a tema, a volta con contenuti espliciti. Tale scenario ha permesso a più di 700 milioni di utenti di iscriversi e cercare così un social che sia sicuro e con funzionalità innovative.

Vediamo le novità e come funziona il nuovo account premium.

Telegram premium: cosa si può fare?

Telegram

Vediamo in primis cos’è e cosa si può fare con il nuovo account premium offerto da Telegram. Ovviamente con il possesso dell’abbonamento rimarranno invariate le funzionalità del piano base, che rimarranno uguali per tutti gli utenti utilizzatori. Una delle grandi novità è quella di spedire e caricare file fino a 4 GB di peso, ossia il doppio rispetto a quanto concesso dall’applicazione normalmente.

Oltre a questo i download saranno ancora più veloci e si potranno seguire fino a mille gruppi, creare oltre 20 cartelle chat con un massimo di 200 conversazioni ciascuna. Vediamo ora come sarà possibile abbonarsi.

Telegram premium: ecco come abbonarsi

Telegram

Vediamo ora come sarà possibile effettuare l’abbonamento a Telegram Premium, il nuovo servizio offerto a pagamento dalla piattaforma social. La possibilità che Telegram inserisse un abbonamento a pagamento era nell’aria a causa della scarsa possibilità di monetizzare che si ha in condizioni normali. Il principale veicolo di monetizzazione era quello di utilizzare i programmi di affiliazione legati ai canali.

Il piano di abbonamento costerà 5,99 euro (4,99 dollari negli USA) e per abbonarsi basterà cliccare sulla finestra Telegram Premium, voce che sarà individuabile nelle impostazioni dell’applicazione dopo aver effettuato l’aggiornamento necessario.

Lascia un commento