Social media: quanto guadagna un influencer

10/07/2021

DeRev ha stilato una classifica dei potenziali guadagni degli influencer, che variano in base ai social utilizzati e al numero di followers. Vediamo insieme gli importi stimati e i parametri da considerare per capire quanto profitto può fare un influencer.

2813619-corrDeRev è una società di strategia e comunicazione digitale che ha redatto una lista degli importi che ciascun influencer può guadagnare con un post.

Le cifre variano in base al numero di followers e alla tipologia della piattaforma: da Instagram a Facebook, passando per Youtube e TikTok, vediamo insieme quali sono le differenze.

I guadagni per ogni influencer

Blogger promoting product or service in social mediaI guadagni degli influencer variano in base alla piattaforma su cui il post è pubblicato.

Facebook è considerata la piattaforma più difficile tramite cui guadagnare: per un influencer che ha dai 10 mila ai 25 mila followers il profitto per un post va dai 50 ai 250 euro: maggiori sono i seguaci e maggiore è il guadagno. Il livello massimo è di 15.000 euro a post per celebrity con oltre 3 milioni di seguaci.


Leggi anche: Acconto IMU 2021: quando scade e quanto si paga in media?

InstagramTikTok presentano gli stessi profitti in base al numero dei followers, la cui base minima si abbassa rispetto a Facebook: un nano influencer con 10 mila seguaci può guadagnare 250 euro per un post, mentre chi ha oltre 5 milioni di followers può arrivare a ottenere 60.000 euro per un post.

Il listino prezzi subisce un cambiamento importante per quanto riguarda Youtube: un canale con 5 mila followers, infatti, è già considerato un nano influencer e può guadagnare fino a 1.000 euro a post. Coloro che raggiungo 1 milione di iscritti possono arrivare ad un importo pari a 50.000 euro per un solo video.

Classifica degli influencer più pagati: quali parametri considerare

Attracting followers concept vector illustrationPer classificare un utente e il suo potenziale guadagno è necessario considerare l’ampiezza della fanbase, insieme all’engagement rate e il tasso di conversione.

Ogni parametro varia in base alla piattaforma presa in considerazione: Facebook è considerato il social può difficile tramite cui guadagnare, mentre Youtube è ritenuta la piattaforma migliore dal punto di vista dei profitti.

Oltre ai like e alle condivisioni, una percentuale importante del guadagno di un influencer è costituita dal tipo di collaborazione che viene promossa. Infatti, le collaborazioni possono essere mostrate attraverso semplici azioni di Brand Ambassador e affiliazioni, o attività come Unboxing, Campagne continuative e Takeover.


Potrebbe interessarti: EURO 2020: quanto guadagnano i calciatori?