Stipendi 2023: di quanto aumenteranno con il taglio del cuneo fiscale

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
04/01/2023

La Legge di Bilancio ha aumentato la soglia di reddito dei lavoratori dipendenti che beneficeranno del taglio del cuneo fiscale al 3%: dai 20.000 euro inizialmente previsti ai 25.000 euro. Si tratta, di fatto, della proroga del 2% introdotto dal governo Draghi, maggiorata di un ulteriore 1%. Vediamo insieme nel dettaglio.

banconote-money-euro

Tra le misure previste dalla Legge di Bilancio, una in particolare ha confermato il taglio del cuneo fiscale, in base alla fascia di reddito a cui si appartiene. Questo meccanismo permetterà di aumentare gli stipendi di alcuni lavoratori.

Vediamo insieme di quanto aumenteranno gli stipendi a partire dal 2023.

Taglio del cuneo fiscale: come funziona

money-g869530f1a_1920

Il taglio del cuneo fiscale introdotto dalla Manovra 2023 corrisponde a un esonero contributivo del 2% per redditi fino a 35mila euro. Inoltre, è stata estesa anche la platea per il taglio del cuneo fiscale al 3%, che spetterà ai redditi fino a 25mila euro. In conclusione, i premi di produttività fino a 3mila euro saranno tassati al 5%.

Secondo le prime previsioni, il taglio del cuneo fiscale 2023 rappresenterebbe un aumento massimo di:

  • 231 euro all’anno (19,25 euro mensili) per chi guadagna fino a 10mila euro annui;
  • 288,75 euro all’anno (24,06 euro mensili) per chi guadagna fino a 12.500 euro;
  • 346,50 euro all’anno (28,88 euro mensili) per chi guadagna fino a 15mila euro;
  • 345 euro all’anno (28,81 mensili) per chi guadagna fino a 17.500 euro;
  • 395,08 euro all’anno (32,92 euro mensili) per chi guadagna fino a 20mila euro;
  • 444,46 euro all’anno (37,04 euro mensili) per chi guadagna fino a 22.500 euro;
  • 493,85 euro all’anno (41,15 euro mensili) per guadagna fino a 25mila euro annui.

Il taglio del cuneo fiscale 2023 è già in vigore e verrà applicato a partire dall’erogazione della prima mensilità del nuovo anno.

Cosa significa tagliare il cuneo fiscale

money-2

Il taglio del cuneo fiscale aumenta il salario netto, in sostanza riguarda la differenza tra lo stipendio lordo versato dal datore di lavoro per il dipendente e la busta paga netta incassata dal dipendente.

In Italia questa forbice è molto ampia per via dell’eccessivo peso della tassazione sul lavoro.