Stipendi colf e badanti: aumenti per 145 euro

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
23/12/2022

La rivalutazione degli stipendi in linea con l’inflazione, avrà un impatto rilevante sulle famiglie italiane. Questo si farà sentire in particolare per quelle famiglie che versano una paga oraria per colf e badanti. Lo stipendio di queste categorie aumenterà, da un minimo di 109 a un massimo di 145 euro. Vediamo i dettagli della vicenda insieme.

cheerful-wife-helping-disabled-husband-kitchen-senior-woman-taking-grocery-paper-bag-from-handicapped-husband-wheelchair-mature-people-with-fresh-vegetables-from-market-living-with-disabl

Il settore del lavoro domestico vedrà una grande novità nel 2023, in quanto il Ministero si riunirà per formalizzare l’aumento degli stipendi relativi a colf e badanti. Questo per adeguare le somme percepite al costo della vita attuale, che è in netto aumento a causa dell’inflazione.

Le retribuzioni saranno aggiornate da una Commissione Nazionale apposita, formata dalle parti datoriali e sindacali, convocata annualmente dal ministero del Lavoro, ad aggiornare le retribuzioni.

Stipendi Colf: adeguamento del 9,44% da Gennaio

Handicap

Gli stipendi delle colf e delle badanti verranno adeguati all’inflazione, che nel 2022 ha sorvolato la soglia del 10%. L’adeguamento delle soglie minime avverrà per Gennaio 2023, che prevedono un aumento su quelle attuali del 9,44%. L’impatto maggiore degli aumenti si avrà sulle famiglie che hanno una badante convivente, che non è pagata “a ore”, ma in base a uno stipendio minimo mensile, e quindi con una paga oraria più simile ai minimi previsti dal Ccnl.

Le famiglie che versano già uno stipendio superiore al minimo previsto non subiranno alcun tipo di rincaro, che da CCNL è attualmente fissato a 4,83€.

Aumento stipendi colf: di quanto aumentano?

Handicap

Vediamo ora di quanto andranno ad aumentare gli stipendi delle colf e delle badanti a partire da Gennaio 2023. Stando alle prime stime e considerando che la rivalutazione è al 9,44%, gli aumenti saranno dell’ordine dei 109 euro minimo al mese, fino ad un massimo di 145 euro, sempre mensili.

Anche i contributi dei lavoratori domestici subiscono annualmente un adeguamento in base all’inflazione e sono destinati nel 2023 ad aumentare. La categoria delle colf e delle badanti aveva bisogno di questo adeguamento.