Super Cashback di Stato: quando arrivano i pagamenti?

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
01/12/2021

Che fine hanno fanno i 1500 euro del Super Cashback di Stato? I pagamenti tardano ad arrivare ma c’è un motivo dietro questo allungamento dei tempi comunicati, secondo i quali la data di scadenza era fissata per la fine del mese appena concluso. Scopriamo insieme il perché di questo ritardo.

come-avere-il-cashbackI 1.500 euro di bonus del Super Cashback di Stato tardano ad arrivare, nonostante la speranza di vederli giungere prima del Black Friday e del Cyber Monday fossero molte. Infatti, la data di scadenza comunicata è quella del 30 novembre 2021, ma c’è la possibilità che i pagamenti si verifichino nei giorni successivi al termine ultimo fissato, protraendosi se necessario fino a lunedì, 13 dicembre.

Super Cashback di Stato: i motivi del ritardo

SuperCashbackAlla fine di Agosto 2021 sono avvenuti i pagamenti del rimborso ordinario di 150 euro, ossia nei 60 giorni relativi alla chiusura del semestre in cui è rimasta attiva la misura. Purtroppo per il Super Cashback i tempi per i pagamenti si sono essere rivelati più lunghi. Tuttavia, questa situazione è stata voluta dalla Consap, l’ente erogatore dei fondi, il quale ha deciso di fissare una data di scadenza diversa per permettere agli operatori di valutare le transazioni effettivamente valide.

Beneficiari e scadenza

ec-cash-1750490_1920Possono beneficiare dei 1.500 euro del Super Cashback di Stato coloro che:

  • hanno effettuato almeno 787 transazioni valide tra il 1° gennaio e il 30 giugno 2021;
  • rientrano nei primi 100 mila posti della classifica del Cashback di Stato.

La data di scadenza fissata dalla Consap per i pagamenti è quella del 30 novembre, vale a dire entro la giornata di ieri, ma probabilmente passeranno dei giorni in più a causa dei tempi bancari tecnici per l’accredito dei bonifici. Perciò, coloro che attendevano il pagamento del Super Cashback non devono preoccuparsi di eventuali ritardi; infatti, il regolamento specifica che potrebbero volerci addirittura 10 giorni in più rispetto alla data comunicata, così da ricevere l’erogazione verso il 10 dicembre, se non addirittura il 13 del mese, considerando il week-end.

Per quanto riguarda il 2022, non è stata comunicata alcuna proroga del Cashback, il quale è stato nuovamente fermato, a causa della bocciatura all’emendamento ad hoc del dl Fisco. Nonostante ciò, si sta pensando a ulteriori forme in grado di sostituire la misura.