Superbonus 110%: come funziona la detrazione in quattro anni?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
12/01/2022

Novità per quanto riguarda il Superbonus 110%: la detrazione per le spese sostenute sarà ottenibile in 4 anni, portando con se pro e contro. Analizziamo la questiona valutandone la vantaggiosità e come non perdere il beneficio IRPEF, in particolare per gli incapienti.

superbonus 110

Dal 1° Gennaio 2022, tutte le spese sostenute rientranti nel Superbonus 110%, andranno in detrazione con recupero in quattro anni. Questa è la novità prevista in materia dalla nuova Legge di Bilancio, che ha sicuramente dei lati positivi e negativi.

Il Superbonus, con l’aliquota di detrazione al 110% rimarrà fino al 2023, mentre con aliquota ridotta al 70% per il 2024 e 65% fino al 2025. Analizziamo insieme la questione.

Superbonus 110%, detrazione in quattro anni: è conveniente?

CISA lavori superbonus

Gli anni per usufruire della detrazione Superbonus 110% sono passati da cinque a quattro. Questo può essere considerato un vantaggio per il soggetto operante i lavori, in quanto il recupero delle somme avverrà con un anno in meno rispetto a quanto previsto in precedenza. Dunque da questo punto di vista si riscontra un vantaggio.

Vi è però anche un importante svantaggio, che riguarda una determinata categoria: i così detti incapienti. Si tratta di coloro che non possono disporre di un‘agevolazione fiscale, poiché l’IRPEF generata dai redditi percepiti si compensa con altre detrazioni fiscali.

Superbonus 110%: ecco come non perdere il diritto all’agevolazione

Edilizia

Oltre alla detrazione, il Superbonus 110% consente altre due metodologie di recupero delle somme: la cessione del credito e lo sconto in fattura. Lo sconto in fattura è un vero e proprio sconto che l’impresa addetta ai lavori applica sulla fattura finale da pagare, mentre la cessione del credito invece è un credito d’imposta, da utilizzare in compensazione.

Queste due modalità di erogazione del bonus rappresentano un’utilissima via di utilizzo per i contribuenti, ma in particolare per gli incapienti. Utilizzando queste due metodologie infatti, gli incapienti potranno recuperare parte della detrazione che altrimenti rischierebbero di perdere.