Superbonus 110%: novità, beneficiari, limiti di spesa e proroghe

29/01/2021

Il Superbonus 110% è stato confermato per tutto il 2021. Fino al termine dell’anno si potrà ristrutturare la propria casa gratuitamente approfittando del bonus. Una breve guida per capire modalità di accesso agli incentivi, potenziali beneficiari e limiti di spesa.

energy-efficiency-154006

Per tutto il 2021 si potrà ristrutturare il proprio appartamento con il Superbonus 110%, per un valore addirittura superiore alla spesa sostenuta. Questo grazie ad un credito d’imposta, distribuito in cinque quote annuali, volto a incentivare principalmente lavori di efficientamento energetico e di riduzione del rischio sismico.

Vediamo insieme di cosa si tratta, chi può beneficiarne e i limiti massimi di spesa coperti dal bonus.

Superbonus 110%: cos’è?

Energy saving with solar panel

Per tutto il 2021 si potrà ristrutturare la propria casa vedendosi restituire totalmente le spese sostenute. In certi casi gli incentivi potranno essere persino superiori alle cifre spese per i lavori.


Leggi anche: Superbonus 110% e bonus edilizia: scadenza e proroghe

Questo grazie all’Ecobonus 110%, che permetterà di poter approfittare di un credito d’imposta, distribuito in cinque quote annuali, su lavori di riqualificazione energetica degli edifici.

Per poter accedere totalmente al bonus, gli interventi dovranno consentire alla struttura un miglioramento di almeno due classi energetiche in base all’APE (Attestato di Prestazione Energetica).

Bonus casa: gli interventi agevolabili e i potenziali beneficiari

Boiler water heater with plastic tubes on wall

Le tipologie principali di intervento che permettono di accedere al Superbonus 110% sono due:

  1. Sostituzione della caldaia tradizionale con una caldaia a condensazione o a pompe di calore
  2. Sostituzione del cappotto termico dell’edificio

Questi due interventi se ne portano poi dietro eventualmente altri cinque:

  1. Rifacimento delle facciate
  2. Installazione di pannelli solari
  3. Impianti di accumulo di energia relativi agli stessi pannelli solari
  4. Installazione di colonnine per la ricarica delle batterie di auto elettriche
  5. Tutti gli interventi compresi nel vecchio bonus casa

La regola principale è una: per accedere al Superbonus 110% occorre che avvenga almeno uno dei due interventi principali. Senza di essi, le percentuali di incentivo per gli altri interventi restano quelle tradizionali previste dai passati bonus casa.

È compreso nel nuovo Ecobonus 110% la messa in sicurezza sismica degli edifici (il cosiddetto Sismabonus).

Superbonus: tempi e limiti massimi di spesa

Potranno godere del bonus solamente i lavori sostenuti nel 2020 e nel 2021. I lavori in questione sono principalmente quelli di riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico, per il quale sono previsti incentivi fino al 110% dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021.


Potrebbe interessarti: Superbonus 110%, proroga al 2023: linee guida

Per quanto riguarda invece i limiti di spesa, gli edifici unifamiliari avranno un tetto massimo di spesa pari a 30mila euro per la sostituzione delle caldaie e 60mila euro per quella dei cappotti termici, i quali andranno poi moltiplicati per il numero delle unità immobiliari.

Proroghe previste dal bonus casa

construction-worker-569149_1920

Oltre agli incentivi appena visti, il recente bonus casa prevede importanti proroghe fino al 31 dicembre 2021. Nello specifico, queste potranno riguardare le detrazioni Irpef delle spese sostenute per:

  • interventi di recupero edilizio e arredo di immobili ristrutturati (detrazione del 50%);
  • rifacimento delle facciate degli edifici (90%);
  • opere di sistemazione a verde, copertura a verde e giardini pensili (36%);
  • interventi di riqualificazione energetica (stesse aliquote previste per il 2020).

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica