Superbonus 110%: quale opzione scegliere in condominio?

Come è ormai ben noto, il Superbonus 110% può essere utilizzato tramite o la cessione del credito o la detrazione: in caso di lavori effettuati sul condominio, la mia scelta deve essere per forza in linea con gli altri condomini? Vediamo qual è la posizione dell’Agenzia delle Entrate a riguardo nel seguente articolo.

superbonus 110

Le leggi che governano il Superbonus non sempre chiarissime, in quanto vi sono molti dettagli e molte piccolezze che è bene conoscere onde evitare di sbagliarsi. Il tema che vi proponiamo oggi riguarda i lavori effettuati in condominio: qualora la maggioranza dei condomini voglia utilizzare la cessione del credito, sono anche io vincolato o posso scegliere la detrazione?

Scopriamo insieme cosa ha risposto l’Agenzia delle Entrate a riguardo.

Superbonus 110%: quale modalità utilizzare nei condomini?

CISA lavori superbonus

Vediamo come funziona la scelta della modalità di utilizzo del Superbonus 110% in caso di lavori effettuati nei condomini. Qualora la maggioranza dei condomini sia propensa per l’utilizzo del bonus mediante cessione del credito, cosa devo fare io? Prima di rispondere a questo quesito ripercorriamo quali sono le modalità con cui si può utilizzare il Superbonus.

Il Superbonus 110% può essere utilizzato seguendo tre modalità distinte: portare in detrazione il beneficio, tramite sconto in fattura oppure con la cessione del credito. In caso di lavori effettuati in un condominio sulle parti comuni, cosa sono tenuto a scegliere?

Superbonus e condomini: ecco la risposta dell’AdE

Condomini

Vediamo ora cosa dice a riguardo l’Agenzia delle Entrate. L’ente si è mostrato proattivo nel rispondere il prima possibile al quesito che è stato posto dai cittadini. La risposta infatti è contenuta nella circolare n.24 dell’8 Agosto 2020 e all’interno viene chiaramente precisato che:

Quando più soggetti sostengono spese per interventi realizzati sullo stesso immobile, di cui sono possessori, ognuno di loro può decidere liberamente se usufruire della detrazione o esercitare l’opzione per lo sconto o la cessione del credito, indipendentemente dalla scelta fatta dagli altri.

Dunque viene concessa massima libertà ai singoli contribuenti, anche in caso di lavori svolti su parti comuni di edifici.

Lascia un commento