Superbonus 2023 al via i controlli: chi riguardano

L’Agenzia delle Entrate ha dato inizio ai controlli sui presunti condomini fasulli in merito all’utilizzo del Superbonus. Vediamo insieme chi rischia.

AGENZIA DELLE ENTRATE

Il timore che accompagna la ricezione di una lettera dall’Agenzia delle Entrate è molto diffuso, poiché ogni tanto l’Agenzia fa dei controlli a campione per individuare i cosiddetti evasori. Recentemente, l’Agenzia sta esaminando la situazione dei contribuenti che hanno richiesto il Superbonus, e ha iniziato una “caccia” ai condomini fasulli.

Controlli dell’Agenzia delle Entrate sui condomini

2800agenzia-entrate

Sotto l’occhio attento dell’Agenzia ci sono quei cittadini che hanno creato un condominio prima di richiedere il Superbonus, poiché in passato questa era l’unica opzione permessa per accedere all’agevolazione. Proprietari di villette e immobili di proprietà di società erano esclusi. Molti cittadini che volevano il Superbonus hanno quindi diviso l’immobile e registrato i documenti per creare un condominio.

Intensificazione dei controlli

Tuttavia, secondo l’Agenzia delle Entrate, alcuni contribuenti hanno messo in atto operazioni fraudolente per ottenere il Superbonus. In un caso di studio, ad esempio, gli immobili erano stati ceduti ai familiari, come mogli, madri e altri parenti. Di conseguenza, l’Agenzia delle Entrate ha deciso di intensificare i controlli per individuare altri casi simili. L’Agenzia ha deciso di analizzare tutti i nuovi condomini creati poco prima della richiesta del Superbonus.

Possibili conseguenze per i condomini fasulli

Pertanto, chi ha creato un condominio poco prima di richiedere il Superbonus potrebbe ricevere una lettera dall’Agenzia delle Entrate nelle prossime settimane se saranno trovate irregolarità. .

Caccia ai truffatori del Superbonus

L’Agenzia delle Entrate non sta cercando gli evasori delle tasse, chi non ha pagato l’IVA o ha omesso dati, ma sta cercando di individuare chi ha cercato di ottenere il bonus per la casa in modo fraudolento. Quindi, se hai richiesto il Superbonus attraverso un condominio creato poco prima della richiesta, fai attenzione: potresti ricevere una lettera dall’Agenzia delle Entrate.

Lascia un commento