Superbonus alberghi 80% 2022: domanda e quando spetta

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
13/02/2022

Dal 21 Febbraio il governo punta a rendere attiva la piattaforma online per permettere agli albergatori di richiedere il Superbonus 110%. Tale bonus consentirà l’acquisto di solo alcune categorie di prodotti: scopriamo insieme quali sono i e come è possibile richiederlo. 

Composite of image of a hand drawing a light bulb on a board

Non finiscono qui i sostegni posti in essere dal governo per le strutture alberghiere, fortemente in crisi dopo la crescita dei contagi nella quarta ondata. Una delle agevolazioni più utili è quella del Superbonus 80%, da utilizzare per alberghi e altre strutture turistiche secondo quanto stabilito dal PNRR.

La lista dei prodotti acquistabili è stata redatta dal Ministero del Turismo, capitanato da Massimo Garavaglia della Lega. La nuova piattaforma per richiedere il bonus sarà disponibile a partire dal 21 Febbraio 2022.

Superbonus 80%: ecco come richiederlo

Hotel

La procedura per richiedere il Superbonus per alberghi e strutture turistiche risulta essere molto pesante e lunga, visto che sono ben 29 i visti da richiedere. Le tempistiche per ottenerlo si accorceranno di molto non appena verrà lanciata la nuova piattaforma online per fare domanda.

Il governo si auspica di renderla operativa a partire dal 21 Febbraio 2022. E ‘ stato stabilito che gli interventi a rientrare nel bonus, saranno quelli eseguiti tra il 7 novembre 2021 e il 31 gennaio 2024. Risulta essere interessante valutare quali sono le spese che rientrano nel bonus: scopriamole insieme.

Superbonus 80%: quali spese si possono effettuare?

Wifi

Il Ministero del Turismo ha specificato quali saranno le spese rientranti nel bonus per gli alberghi. La priorità massima è data agli interventi da effettuare per migliorare la resistenza sismica degli edifici. Si tratta sia di interventi su edifici in fase di costruzione, sia di acquisto di strumenti su edifici già esistenti.

Ma non solo, rientreranno anche le spese in favore della digitalizzazione: in tal senso gli strumenti da acquistare rientranti nel bonus sono i router per la wi-fi, dispositivi per i pagamenti elettronici e di software, licenze e sistemi per la gestione e la sicurezza degli incassi online.