Superbonus: chi può usufruire dello sconto in fattura?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
14/11/2023

Dopo l’entrata in vigore del Decreto Blocca Cessioni lo scorso 17 febbraio e la successiva legge di conversione, molti beneficiari del Superbonus 110% si sono trovati di fronte a nuove restrizioni. Il decreto ha imposto un divieto generalizzato per l’utilizzo della cessione del credito e dello sconto in fattura previsti dall’articolo 121 del decreto Rilancio.

CISA lavori superbonus

Da quella data in avanti, ogni nuova spesa per lavori agevolati, inclusi superbonus, ecobonus, bonus ristrutturazioni, sismabonus, sismabonus acquisti, bonus barriere architettoniche, installazione di impianti fotovoltaici e colonnine per auto elettriche, può essere recuperata solo come detrazione Irpef, escludendo la possibilità di cedere il credito o ottenere uno sconto in fattura.

Chi può utilizzare la cessione del credito?

superbonus 110

Tuttavia, ci sono eccezioni e requisiti che consentono ancora l’utilizzo della cessione del credito e dello sconto in fattura. In particolare, chi ha già avviato i lavori alla data di entrata in vigore del Decreto Blocca Cessioni, ovvero prima del 17 febbraio 2023, può continuare ad usufruire di tali modalità.

Chi può avere il Superbonus al 110%-90%?

Le eccezioni variano a seconda della tipologia di bonus e dello stato di avanzamento dei lavori:

  • Superbonus 110% – 90%:
    • Villette Unifamiliari: Presentazione CILA;
    • Condomini: Delibera assembleare e presentazione CILA;
    • Demolizione e Ricostruzione: Presentazione dell’istanza per l’acquisizione del titolo abilitativo;
    • IACP, Cooperative e Enti del Terzo Settore: Costituzione e rispetto dei requisiti dalla data di avvio dei lavori fino alla fine dell’agevolazione;
    • Immobili Danneggiati da Terremoti e Eventi Meteorologici nelle Marche (dal 15 settembre 2022): Interventi su immobili danneggiati.

Chi può avere il bonus barriere architettoniche al 75%?

  • Bonus Barriere Architettoniche 75%:
    • Chi ha già avviato i lavori o presentato la comunicazione o il titolo abilitativo può continuare a usufruire della cessione del credito o dello sconto in fattura.

Entro quando vanno rispettati i requisiti?

handicap-parking

È importante sottolineare che coloro che non hanno rispettato i requisiti entro il 16 febbraio 2023, come la presentazione di CILA o l’istanza per l’acquisizione del titolo abilitativo, potranno usufruire solo della detrazione Irpef del 75%. Prestare attenzione a questi requisiti è cruciale per garantire il corretto utilizzo del Superbonus e dei bonus edilizi.