Superbonus, ecobonus e bonus casa 2021: da ottobre serve lo SPID

02/09/2021

Dal 1° settembre si può accedere ai servizi del Superbonus 110%, dell’ecobonus e del bonus casa sul sito dell’ENEA utilizzando lo SPID. Ad ottobre questa modalità di accesso diventerà obbligatoria: fino ad allora è prevista una fase transitoria. Scopriamo insieme le novità.

preview_facebook (1)

Per effettuare l’accesso al portale dei programmi Superbonus 110%, ecobonus e bonus casa tramite il sito dell’ENEA sarà necessario essere in possesso dello SPID.

Nel periodo compreso tra il 1° e il 30 settembre, però, è prevista una fase transitoria di cui riporteremo in seguito le modalità, ma da ottobre l’identità digitale sarà l’unica chiave d’accesso utilizzabile.

Le novità in materia sono state comunicate dall’ENEA stessa: scopriamole insieme.

Superbonus 110%: cosa succede per il mese di Settembre?

construction-site-min

Per il mese di settembre è prevista una fase transitoria per accedere ai servizi del Superbonus 110%: dal 1° al 30 settembre, per tutti i contribuenti che effettueranno l’accesso con un nuovo account, sarà necessario essere in possesso dello SPID. Mentre per coloro che ne erano già in possesso basteranno le vecchie credenziali.


Leggi anche: Superbonus 110% e bonus casa: problemi e blocchi

Dal mese di ottobre le due categorie si uniranno in un’unico gruppo che prevede l’utilizzo dello SPID come unica modalità d’accesso ai servizi dell’ENEA. Per i vecchi account, quindi, dovrà essere effettuato il trasferimento nel nuovo account collegato all’identità digitale.

Le novità dal 1° ottobre

planning-3536753_1920

L’accesso ai portali dell’ENEA esclusivamente tramite SPID interesserà anche ecobonus e bonus casa: infatti, dal 1° al 30 settembre per i nuovi account si dovrà utilizzare lo SPID, mentre per i vecchi bastano le vecchie credenziali.

Esattamente come accade per il Superbonus 110%, eventuali pratiche nuove o da modificare per l’ecobonus e bonus casa potranno essere fatte solo dal portale ENEA tramite SPID.

Per le aziende, invece, sia la creazione dei nuovi account che l’utilizzo di quelli vecchi non prevederà lo SPID, ma basterà il metodo classico, ossia e-mail e password. L’identità digitale occorre solo per le persone fisiche.

 

Mattia Anastasi
  • Laureato in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
  • Laureando in Finanza e Metodi Quantitativi per l'Economia curriculum in Assicurazioni
  • Esperto in: Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica