Supercashback 2021: attesa per la classifica finale

16/07/2021

Anche se il Governo Draghi ha preso la decisione di sospendere il programma cashback  fino al 31 dicembre 2021, la classifica per il premio Supercashback è ancora in fase di aggiornamento. Per i primi 100mila è previsto il maxi rimborso da 1500 euro.

SuperCashbackClassificaOggi

Al 14 luglio, la classifica del bonus Super cashback continua ad aggiornarsi. Ad oggi, come si vede dalla graduatoria, rientrano tra i primi 100 mila partecipanti i soggetti che abbiano effettuato almeno 787 transazioni (in media quasi 4,34 acquisti al giorno).

La classifica è visibile all’interno dell’app IO della Pubblica Amministrazione, la stessa utilizzata per partecipare al programma cashback. Vediamo insieme di cosa si tratta.

Cos’è il Supercashback?

SuperCashback

A partire dal 1° gennaio 2021, i primi 100 mila partecipanti al programma cashback che, nel singolo semestre di riferimento, andranno a totalizzare il maggior numero di transazioni con metodi di pagamento cashless otterranno il cosiddetto “bonus Supercashback”.


Leggi anche: Bonus 2021 per chi è in affitto: quali sono, vantaggi e come chiederli

Si tratta di un premio pari a 1.500 euro, che sarà accreditato direttamente sul conto corrente del vincitore.

La classifica del bonus Supercashback, visibile all’interno dell’app IO, riporta il numero minimo di transazioni necessarie per rientrare tra i primi 100 mila partecipanti. Per quanto riguarda il programma cashback standard, il calcolo del bonus si è fermato al 30 giugno 2021, in quanto sospeso per il semestre successivo.

Supercashback: la classifica al 14 Luglio

super-bonus-cashback

Seguendo l’aggiornamento disponibile al 14 luglio 2021, i soggetti rientranti tra i primi 100 mila sono coloro che abbiano effettuato almeno 787 acquisti validi ai fini del programma. In media circa 4,34 acquisti al giorno.

Anche se la data di chiusura sarebbe dovuta essere il 10 luglio, la classifica si sta aggiornando ancora. Nell’app IO appare il seguente messaggio:

“Stiamo aspettando di ricevere le ultime transazioni, per calcolare i rimborsi. Riceverai un messaggio quando l’operazione sarà conclusa”.

I lunghi tempo di attesa sono attribuibili, molto probabilmente, a due fattori: il primo è il ritardo nel conteggio dei pagamenti avvenuti tramite il mezzo PagoPa; il secondo è quello di attendere le verifiche sui cosiddetti furbetti del cashback, che sono riusciti a scalare le classifiche in maniera illecita.

Mattia Anastasi
  • Laureato in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
  • Laureando in Finanza e Metodi Quantitativi per l'Economia curriculum in Assicurazioni
  • Esperto in: Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica