Tasse: le novità fiscali di Maggio

Il mese di Maggio sarà chiave in materia fiscale e di tassazione. In questa mensilità ci saranno moltissime scadenze da tenere sotto controllo: dalla dichiarazione dei redditi all’esenzione del canone RAI, passando per i versamenti IVA. Vediamo insieme nel dettaglio tutto quello che c’è da sapere.

modello-730-digitale

Il mese di Maggio sarà pieno di scadenze molto importanti in materia fiscale. La suddivisione del mese sarà concentrata in linea di massima in tre periodi distinti: a inizio, a metà e a fine mese. La data più importante è senza dubbio quella del 2 Maggio 2023, nella quale avrà il via la possibilità di presentare il modello 730 precompilato.

Scadenze fiscali: 730 precompilato e dichiarazione dei redditi

1572951050764_modello_730_B

Vediamo le prime scadenze importanti del mese di Maggio. Dal secondo giorno del mese si potrà inviare il modello 730 precompilato, presentando di riflesso anche la dichiarazione dei redditi. Il modello conterrà i dati dell’Agenzia delle Entrate, consultabili da tutti i contribuenti e dai loro intermediari abilitati. La mole di informazioni inserita è notevole e sfiora gli 1,3 miliardi.

Da quando si può modificare il documento?

Il modello 730 precompilato potrà essere modificato solamente a partire dall’11 Maggio 2023. Da questa data si potrà accedere alla dichiarazione precompilata tramite l’apposita sezione online e modificare o accettare integralmente i dati forniti dal Fisco. L’invio scadrà il 2 Ottobre 2023.

Dichiarazione Iva: scadenze e novità

Una vera e propria scadenza del mese di Maggio è la scadenza per la presentazione della Dichiarazione IVA. Questa infatti dovrà essere obbligatoriamente presentata entro il 2 Maggio 2023. Le istruzioni sono state approvate il 27 Gennaio con le presenti novità:

  • le regole relative alle imprese eno-turistiche;
  • il contributo straordinario contro il caro bollette;
  • l’introduzione del quadro CS.

Quali sono le altre scadenze di Maggio?

Tasse
Autore: Firmbee / Pixabay

Vediamo infine quali sono le altre scadenze del mese di Maggio 2023. La scadenza del 16 maggio 2023 vale per i sostituti d’imposta, con i versamenti IVA, IRPEF e contributi INPS, oltre agli iscritti alla Gestione separata INPS artigiani e commercianti, chiamati al versamento della prima rata dei contributi fissi.

Il 31 maggio si chiude con la scadenza per le comunicazioni relative alle liquidazioni periodiche IVA, le LIPE del primo trimestre 2023.

 

Lascia un commento