Tasse, verso il quoziente familiare: cos’è e come funziona

Rachele Luttazi
  • Esperta in welfare e bonus
  • Laurea Magistrale in Economia dell'Ambiente e della Cultura
02/11/2022

Il governo Meloni sta valutando l’ipotesi di introdurre il quoziente familiare, un sistema di tassazione che diminuisce all’aumentare dei componenti del nucleo familiare. Vediamo insieme di cosa si tratta.

composition-for-family-concept-on-blue-background-min

Tra gli obiettivi presentati dal centrodestra in campagna elettorale era compreso anche il contrasto alla decrescita demografica e la difesa della famiglia, anche attraverso una tassazione agevolata.

Tra le proposte presentate e che potrebbero presto diventare realtà troviamo il quoziente familiare, conosciuto anche come modello francese.

Vediamo insieme di cosa si tratta.

Quoziente familiare: cos’è e come funziona

top-view-hands-with-paper-cut-family-min (1)

L’idea di introdurre il quoziente familiare si basa sull’obiettivo del centrodestra di incentivare le famiglie italiane alla natalità, il cui indice è andato sempre più diminuendo nel corso degli anni. Ma di cosa si tratta?

Attualmente, il sistema di tassazione Irpef si basa sul reddito del singolo contribuente. Il quoziente familiare prevede la somma dei redditi del nucleo familiare e la successiva divisione per numero di parti risultante dall’attribuzione di un coefficiente a ciascun componente.

Questo sistema avvantaggia le famiglie con più figli ed è già stato adottato in Francia con discreto successo.

Pagare meno tasse con il quoziente familiare: è possibile?

top-view-people-holding-in-hands-cute-paper-family-min

Con il quoziente familiare l’imposizione fiscale cadrebbe sul reddito che ogni componente ha a disposizione (reddito medio pro-capite), piuttosto che quello familiare unitario.

In altre parole, una famiglia che produce un reddito di 30.000 euro e ha due figli, dovrebbe pagare più tasse rispetto a una famiglia con lo stesso reddito, ma con tre figli.

Tuttavia, non bisogna dimenticare che il sistema delle detrazioni per le spese relative ai figli a carico attualmente in vigore fa si che il carico fiscale di queste due famiglie tipo sia differente.

In sostanza la tassazione diminuisce all’aumentare dei componenti del nucleo familiare, ma questo sistema andrebbe contro a quanto previsto dall’articolo 53 della Costituzione che richiede che il sistema fiscale sia improntato a criteri di progressività.