Tasse: via l’IVA, ma su quali prodotti?

Il Fisco sta facendo delle ipotesi rivoluzionarie per cercare di far risparmiare gli italiani. Una di queste è quella di togliere l’IVA da determinati prodotti, che andrebbe a produrre risparmi per circa 300 euro a famiglia. Approfondiamo insieme la questione nel seguente articolo.

Supermercato

La legge delega per la riforma fiscale è praticamente pronta sul tavolo del governo, che si prepara al varo in consiglio dei ministri la prossima settimana. Con un iter che parte ora e fissa un orizzonte di due anni per l’attuazione. Le novità fiscali dunque potrebbero essere molte. Vediamole insieme e cerchiamo di valutare quanto saranno convenienti.

Fisco: via l’IVA da alcuni prodotti

supermercato-10_02_2022-vesuvius

Dopo i ritocchi effettuati all’IRPEF, con la riduzione delle aliquote da quattro a tre, anche l’IVA finisce nell’occhio del Fisco in quanto potrebbero arrivare delle importanti novità. La rivoluzione sarà introdotta per dare nuovo slancio ai prodotti italiani, ed omologare il livello di tassazione con quello UE.

Iva: novità anche per i rimborsi ai cittadini

Le novità in tema di IVA riguarderanno anche la velocità con cui saranno erogati i rimborsi ai cittadini. Le operazioni esenti saranno molte di più ma arriveranno anche più in fretta i titoli di rimborso per famiglie ed imprese. Vediamo ora su quali beni sarà introdotta l‘IVA sociale.

IVA sociale: dove sarà applicata?

Vediamo nel dettaglio dove sarà applicata l’IVA sociale. Il testo del decreto propone di:

Razionalizzare il numero e la misura delle aliquote Iva secondo i criteri posti dalla normativa Ue, al fine di prevedere una tendenziale omogeneizzazione del trattamento Iva per i beni e servizi similari, meritevoli di agevolazione in quanto destinati a soddisfare le esigenze di maggior rilevanza sociale.

Nel dettaglio l’IVA potrebbe essere ridotta per l’importazione di opere d’arte.

Altri prodotti a zero IVA

Supermercato

Vediamo ora un elenco di altri potenziali prodotti cui l’IVA sarà abbassata a zero. Si tratta dei cos’ detti beni di prima necessità. La Sottosegretaria Albano ha chiarito che l’abbassamento dell’IVA sarà tra non molto realtà per  pane, pasta e latte. Un azzeramento dell’Iva su alimentari e beni di prima necessità, calcola il Codacons, produrrebbe risparmi diretti fino a 300 euro annui a famiglia.

Lascia un commento