Telepass, aumentano i prezzi: di quanto e perché

Luca Paolucci
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
09/04/2022

Telepass: nuova stangata in arrivo. La società ha comunicato la modifica unilaterale del contratto, con rincari che colpiranno gli abbonati a due tariffe storiche, che cambiano per la prima volta dal 1997. Vediamo nel dettaglio tutte le novità.

autostrada-auto-elettriche-gratis

Per la prima volta in 25 anni cambiano le tariffe del Telepass.

Il rialzo dei prezzi, come logico, non è piaciuto alle associazioni di consumatori, che parlano di una stangata inaspettata a fronte di un costante aumento dei costi delle autostrade.

Vediamo di quanto aumentano le tariffe e perché.

Telepass: cosa aumenta?

casello-telepass

A partire dal prossimo mese di luglio aumenteranno i canoni di:

  • Telepass Family, con un aumento di 0,57 euro al mese, che passa da 1,26 a 1,83 euro;
  • Opzione Twin, con un aumento di 0,28 euro al mese, che passa da 2,10 a 2,38.

In parole semplici, il dispositivo che permette di pagare in automatico ai caselli delle autostrade costerà oltre il 45% in più.

Telepass Family permette, oltre al pagamento del pedaggio delle autostrade, anche di posteggiare nei parcheggi convenzionati e di accedere ad alcune aree cittadine anche senza il dispositivo a bordo, con la visura della targa.

L’Opzione Twin, invece, permette di usufruire di tutti i servizi inclusi in Telepass Family, aggiungendo all’abbonamento un secondo dispositivo, che permette di collegare altre due auto e attivare l’assistenza stradale in Italia.

Telepass aumenta le tariffe: le reazioni

highway-g44a36b97d_1920

L’azienda ha motivato l’aumento delle tariffe con il progressivo mutamento del contesto tecnologico, di mercato e organizzativo in cui opera, che ha fatto aumentare a dismisura i costi di servizio e reso necessario il ricorso a nuovi investimenti.

Negative, ovviamente, le reazioni delle associazioni dei consumatori. Denis Nesci, presidente nazionale dell’Udicon, l’Unione a difesa dei consumatori, ha fortemente criticato la decisione di Telepass:

Non bastavano i rincari dell’energia, dei carburanti, delle materie prime e gli aumenti dei costi di produzione e di distribuzione che hanno pesato sulle tasche degli italiani. Si tratta di una decisione immotivata e immorale, considerando questo periodo storico particolarmente difficile per gli italiani.