Tesla: aumentano i prezzi delle vetture

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
17/06/2022

La società automobilistica Tesla, di proprietà del magnate sudafricano Elon Musk, ha svelato il nuovo listino prezzi per i prossimi modelli. I ritocchi sono dell’ordine delle migliaia di euro, che nei casi peggiori arrivano fino a sei mila euro. Vediamo le ragioni degli aumenti e quali rischi corre la casa automobilistica.

elon-musk

Tesla ha alzato di nuovo i prezzi, per la quarta volta in poco tempo, causando un effetto indesiderato sui mercati azionari. I rialzi sono la risposta della compagnia alla crescente inflazione, che sta facendo aumentare i prezzi delle componenti e dei materiali utilizzati per la costruzione delle vetture.

Cerchiamo di fare chiarezza sugli aumenti dei prezzi, analizzando in particolare quali conseguenze potrebbe avere Tesla.

Tesla: a quanto ammontano gli aumenti dei prezzi?

tesla-car-5934919_1920

Cerchiamo di valutare il perché e di quanto Tesla ha aumentato il prezzo dei modelli di auto per il 2022. La società automobilistica americana ha deciso di aumentare i prezzi dei suoi modelli di circa il 5% per ogni auto. Tale decisione è stata presa al momento solo per il mercato statunitense, ove l’inflazione è ai livelli record.

Questa sta colpendo ogni settore su più fronti, in particolare quello delle materie prime. Inoltre la crisi delle così dette pietre rare utilizzate per le batterie, ha solo che complicato la situazione. Il modello che ha subito l’aumento più elevato è la Model X duel motor all-wheel long range, di circa sei mila euro.

Aumento prezzi Tesla: quali sono i rischi?

TeslaLicenszia_720

Il rischio di aumentare di nuovo i prezzi è che il mercato azionario inizi a scommettere contro Tesla. Le azioni della compagnia di Elon Musk hanno già perso dall’inizio del 2022 la metà del loro valore, passando da 1200 a 640 dollari. Per Tesla aumentare i prezzi è la giusta risposta all’attuale situazione, ma per gli esperti non è così.

Un aumento così rilevante, su vetture già non economiche, potrebbe distruggere completamente la domanda di acquisto per gli anni avvenire.