Tfr: che succede se l’azienda non lo accantona come di dovere?

Mattia Anastasi
  • Dott. in Economia Aziendale con curriculum Manageriale
22/09/2022

Non sempre può capitare, ma è possibile che l’azienda, una volta accantonato quanto spettante come trattamento di fine rapporto, non sia in grado di versare il Tfr maturato dai lavoratori. Cosa succede in questi casi? Vediamo come fare ad ottenere le somme nel seguente articolo.

Lavoro

Con l’introduzione della Legge di Bilancio 2007, è stato inserito nell’ordinamento il Fondo per l’erogazione ai lavoratori dipendenti del settore privato del trattamento di fine rapporto di cui all’articolo 2120 del codice civile» detto anche “Fondo tesoreria“. Tale fondo garantisce ai dipendenti delle aziende con almeno 50 dipendenti, il pagamento del Tfr.

Si tratta dunque di somme maturate, indipendentemente dalla pensione. Ma cosa succede se l’azienda non lo eroga? Scopriamolo insieme nel seguente articolo.

Fondo Inps: vediamo quando è obbligatorio

Lavoro

Analizziamo in primis in quali casi è obbligatorio adottare il Fondo tesoreria Inps per rivalutare il Tfr per i dipendenti delle società. Come prevede l’ordinamento, l’utilizzo del fondo è destinato alle aziende che hanno almeno 50 dipendenti, ad eccezione delle seguenti:

  • A domicilio;
  • Con rapporto a termine di durata inferiore a 3 mesi;
  • Stagionali del settore agro-alimentare per i quali il termine del rapporto di lavoro non è prestabilito ma legato al verificarsi di un evento;
  • Impiegati, quadri e dirigenti del settore agricolo (il cui Tfr è assicurato presso Enpaia);
  • Lavoratori per i quali i contratti collettivi nazionali di lavoro prevedono, anche mediante rinvio alla contrattazione di secondo livello, al posto dell’accantonamento, la corresponsione periodica delle quote maturate di Tfr;
  • Lavoratori per i quali i contratti collettivi nazionali di lavoro prevedono, anche mediante rinvio alla contrattazione di secondo livello, l’accantonamento delle quote maturate di Tfr presso soggetti terzi (ad esempio i lavoratori dell’edilizia con Tfr accantonato presso le Casse edili).

Fondo tesoreria: ecco come richiedere il pagamento

Lavoro, Triste

Vediamo infine come è possibile richiedere il pagamento al Fondo tesoreria, da parte del datore di lavoro. Le vie principali da utilizzare sono due:

  • In via telematica, collegandosi al portale «inps.it – Prestazioni e Servizi – Prestazioni – Tfr a carico del Fondo Tesoreria», in possesso delle credenziali Spid, Cie o Cns;
  • Inviando un file telematico in formato Xml.

Il pagamento del Tfr avviene direttamente al lavoratore, una volta che sono decorsi 30 giorni dalla presentazione della domanda.