Tredicesima stipendi 2022: cosa fare se non viene pagata

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureato in Management Internazionale
08/12/2022

È tempo di tredicesima, la mensilità aggiuntiva che spetta una tantum ogni anno a tutti i lavoratori con contratto subordinato, sia part time che full time, e ai collaboratori domestici, come colf e badanti. Vediamo insieme come comportarsi se si ha diritto al pagamento ma le somme non vengono accreditate.

covid-19-global-economic-crisis

Arriverà nel mese in corso la tredicesima, la mensilità aggiuntiva pagata dal datore di lavoro, al pari di uno stipendio normale, e riconosciuta ai lavoratori subordinati, ai collaboratori domestici e ad altre categorie di soggetti.

Vediamo nel seguente articolo cosa fare se ci si accorge di non aver ricevuto la tredicesima a cui si aveva diritto.

Tredicesima 2022 non pagata: cosa fare?

euro-money-euro-currency-coins-stacked-on-top-of-each-other-in-different-positions-against-the-background-of-euro-banknotes-business-finance-concept-business-news-splash-screen-banner-mockup-min

Se entro il termine previsto dal proprio contratto non si riceve l’importo completo della tredicesima a cui si ha diritto, è consigliabile innanzitutto sollecitare il proprio datore di lavoro con una raccomandata o un’email PEC certificata.

Se il datore di lavoro, dopo il sollecito, non procede con il pagamento, è possibile rivolgersi al sindaco o all’Ispettorato del Lavoro: in mancanza di un accordo, il lavoratore può richiedere un decreto ingiuntivo nei confronti del proprio datore per ottenere il pagamento. Nei casi più estremi, al lavoratore viene riservato il diritto a rassegnare le dimissioni per giusta causa ed, eventualmente, a denunciare il proprio ex datore di lavoro.

Ricordiamo che il termine ultimo per richiedere il pagamento della tredicesima è di tre anni, pena la decadenza del diritto.

Tredicesima 2022: come si calcola

flat-lay-business-man-checking-finance-manners

 

La tredicesima si calcola sommando gli stipendi ricevuti nel 2022 e dividendo il totale per 12: fatto ciò, è necessario sottrarre al risultato le ritenute, i contributi, le anticipazioni dei ratei dell’INAIL e tutte le eventuali detrazioni per figli a carico o assegni familiari.

Di conseguenza, l’ammontare totale della tredicesima sarà più basso di uno stipendio normale.