Andare in pensione in anticipo: quota 96,7 per lasciare il lavoro prima

Il nuovo regime pensionistico noto come “Quota 96,7” offre una chance significativa per alcuni lavoratori di anticipare l’uscita dal mondo del lavoro, beneficiando di una pensione anticipata rispetto alla normale età pensionabile. Questa opzione è particolarmente rivolta a coloro che hanno svolto lavori usuranti o in condizioni gravose.

Chi può beneficiare della Quota 96,7?

La Quota 96,7 si rivolge a lavoratori dipendenti che hanno:

  • Svolto mansioni in condizioni particolarmente difficili, come ambienti ad alta temperatura, esposizione a materiali pericolosi come l’amianto, o in spazi ristretti.
  • Lavorato in turni notturni prolungati, definiti come turni di almeno sei ore consecutive per un minimo di 64 notti all’anno.
  • Occupato posizioni in specifiche categorie professionali riconosciute per i rischi connessi, inclusi conducenti di trasporti pubblici e lavoratori su catene di montaggio.

Requisiti necessari per andare in pensione

Per accedere a questa forma di pensionamento, è necessario:

  • Avere almeno 61 anni e 7 mesi di età.
  • Aver accumulato un minimo di 35 anni di contributi previdenziali.

Come fare domanda per la pensione anticipata

Il termine ultimo per la presentazione della domanda di pensione anticipata presso l’INPS è fissato per il 1° maggio. Gli interessati dovranno compilare e inviare il modulo Ap45 tramite il portale online dell’INPS, allegando la documentazione necessaria per la verifica dei requisiti, come libretto di lavoro, ordini di servizio e buste paga.

Importante: opportunità in scadenza

Questa misura è valida solo per il 2024 e si applica esclusivamente ai lavoratori dipendenti. I lavoratori autonomi rientranti nelle categorie suddette dovranno attendere un anno in più per beneficiare della pensione anticipata. Inoltre, è fondamentale presentare la domanda entro il termine stabilito per evitare ritardi nella decorrenza della pensione.

Valutazioni finali della Quota 96,7

La Quota 96,7 rappresenta un’importante opportunità per i lavoratori che hanno svolto attività particolarmente pesanti o rischiose di poter godere prima del meritato riposo. Tuttavia, è essenziale agire rapidamente e con precisione nella presentazione della documentazione richiesta per non perdere questa opportunità data la stretta finestra temporale disponibile.