Assicurazione del condominio: cos’è e come funziona

L’assicurazione del condominio consiste in una copertura assicurativa che ha ad oggetto il rischio di eventuali danni subiti o arrecati dallo stabile condominiale. Vediamo più nel dettaglio quali sono le garanzia in essa contenute, chi la stipula e qual è la sua durata.

Condominio

Chi deve stipulare l’assicurazione del condominio? È tenuto a provvedere alla stipula della polizza l’amministratore dello stesso. Quest’ultimo potrà altresì sottoscrivere una polizza personale che lo tuteli contro i danni che possano derivare dallo svolgimento del suo mandato.

L’amministratore dovrà procedere alla sottoscrizione della polizza del condominio solo qualora ne sia stata deliberata la sua sottoscrizione dall’assemblea condominiale. Dovrà procedere in autonomia nel caso sia il regolamento condominiale stesso a prevederne l’obbligo.

Durata dell’assicurazione del condominio

Polizza

Le polizze dedicate alla copertura assicurativa del condominio hanno solitamente durata annuale e sono impostate con la formula del tacito rinnovo alla scadenza contrattuale.

Questo vuol dire che, in mancanza di formale disdetta inviata nei termini previsti nel dettato normativo, la polizza si rinnova autonomamente per un altro anno e così via.

Cosa copre l’assicurazione condominio

L’assicurazione del condominio ha ad oggetto i danni che l’edificio possa arrecare a terze persone o a cose altrui nonché i danni che dallo stesso vengono subiti per l’operato di persone o a causa di eventi esterni.

La polizza è un’opportunità per il condominio e i suoi abitanti ma la sua stipula, è bene sottolinearlo, non costituisce un obbligo di legge.
Essa inoltre non interviene se, ad esempio, un danno viene arrecato a terzi dalla proprietà esclusiva di un solo condomino. Devono infatti essere sempre coinvolte le parti comuni dell’edificio.

Ogni assicurazione prevede una struttura di polizza specifica. Accanto alle garanzie base si possono aggiungere una o più garanzie aggiuntive a pagamento che contraddistinguono la copertura prescelta.

Quali sono i costi di una assicurazione del condominio

Venendo alla parte che solitamente più interessa, soffermiamoci su quelli che sono i costi da sostenere. Il premio da corrispondere varia in funzione di una serie di elementi e comunque in base alle tariffe che sono state predisposte dalla singola Compagnia assicurativa.

Sono di rilievo il massimale stabilito, il tipo di edificio, la posizione geografica dello stesso e le garanzie che sono state prescelte dall’assicurato. Da valutare inoltre è l’eventuale presenza di una franchigia, ovvero la parte di danno che resta a carico dell’assicurato.
Ci aggiriamo intorno ai 150 euro con tutte le varianti del caso.

Il premio verrà poi ripartito tra tutti i condomini in base al valore della singola proprietà determinato sulla base delle tabelle millesimali.

Lascia un commento