Bonus ancora attivi per ristrutturare casa nel 2024: occasioni da non perdere

Il 2024 segna una svolta per il Superbonus 110, ormai ridimensionato e destinato a evolversi ulteriormente nel 2025. La nuova percentuale di detrazione scende al 70%, limitata ai soli condomini, escludendo quindi le villette unifamiliari. Una proroga speciale, tuttavia, consente ancora l’accesso al Superbonus 110% per i comuni terremotati e per le famiglie con un ISEE inferiore ai 15.000 euro, a condizione che i lavori siano iniziati entro il 31 dicembre 2023 e abbiano raggiunto almeno il 60% di completamento. Nel 2025, il Superbonus calerà ulteriormente al 65%.

Tutti i Bonus edilizi per il 2024

Oltre al Superbonus, il 2024 offre diverse altre agevolazioni per chi desidera ristrutturare il proprio appartamento. Tra queste, il Bonus ristrutturazione o “Bonus casa” permette di godere di una detrazione del 50% fino a un massimo di 96.000 euro di spesa.

Bonus Edilizi Ancora Attivi nel 2024 e 2025

Il Bonus Ecobonus rimane attivo nel 2024, offrendo una detrazione del 50% fino a 60mila euro per la sostituzione di infissi e altri miglioramenti energetici, mentre per i condomini il bonus è del 70% con un massimale di 40mila euro per l’isolamento termico. Nel 2025, la detrazione scenderà al 36% con un limite di spesa di 48mila euro.

Anche il Bonus per l’eliminazione delle barriere architettoniche continuerà nel 2024 e 2025 con una detrazione fiscale del 75%. Inoltre, sono disponibili il Bonus mobili, l’Eco-sismabonus e il Bonus verde, che offrono ulteriori opportunità di risparmio, anche se le loro modalità e prospettive future per il 2025 sono ancora da definire.

Il futuro dei bonus

Il panorama dei bonus edilizi nel 2024 presenta un quadro variegato e vantaggioso per chi intende ristrutturare. Nonostante le modifiche apportate, soprattutto al Superbonus, le varie opzioni disponibili offrono ancora molte opportunità per migliorare e valorizzare la propria abitazione.

È fondamentale rimanere aggiornati sulle evoluzioni future di queste agevolazioni, specialmente in vista del 2025, per poter pianificare al meglio i lavori domestici.