Bonus da 1000 euro per gli anziani: arriva la Prestazione Universale

Il Governo Meloni ha introdotto una nuova misura di sostegno economico per gli anziani non autosufficienti, chiamata “Prestazione Universale”. Questo bonus, che ammonta a 1.000 euro, è stato presentato il 25 gennaio durante il Consiglio dei Ministri e si propone di aiutare gli anziani a ricevere cure adeguate presso le proprie abitazioni. Sarà disponibile dal 1° gennaio 2025.

Cos’è la prestazione universale?

La Prestazione Universale è un contributo finanziario che si aggiunge all’indennità di accompagnamento già esistente, attualmente fissata a 531,76 euro. Con un budget iniziale di un milione di euro per la sua fase sperimentale, questo bonus mira a fornire un supporto significativo agli anziani non autosufficienti.

I requisiti per accedere al Bonus

Per accedere a questo bonus, gli anziani dovranno soddisfare alcuni criteri specifici:

  • Età minima: I beneficiari devono avere almeno 80 anni.
  • Non autosufficienza: Devono essere classificati come non autosufficienti, ovvero incapaci di muoversi o svolgere attività quotidiane senza assistenza.
  • Stato di bisogno assistenziale gravissimo: Il bonus è destinato a coloro che si trovano in una condizione di estremo bisogno assistenziale.
  • ISEE inferiore a 6.000 euro: È necessario un Indicatore della Situazione Economica Equivalente sotto i 6.000 euro, a dimostrazione di difficoltà economiche.

Come utilizzare il Bonus

Il bonus può essere impiegato per coprire le spese legate alla cura e all’assistenza degli anziani. Questo include:

  • Compensi per badanti o assistenti sociali: Il bonus può essere utilizzato per retribuire professionisti che assistono gli anziani a domicilio.
  • Servizi di assistenza da imprese qualificate: È possibile utilizzare il bonus per acquistare servizi di assistenza forniti da imprese specializzate nel settore dell’assistenza non residenziale.

Modalità di richiesta del Bonus nel 2025

La presentazione delle domande per la Prestazione Universale sarà possibile a partire dal 1° gennaio 2025. Sebbene le modalità precise di richiesta non siano ancora state dettagliate, è probabile che l’INPS metterà a disposizione un portale specifico per la presentazione delle domande, attraverso il quale i beneficiari potranno richiedere il bonus.