Bonus da 600 euro: incentivo di una regione a partire dal secondo figlio

La Regione Campania ha recentemente lanciato una serie di misure per supportare le famiglie numerose, evidenziando un forte impegno verso il benessere delle comunità locali. Le iniziative, frutto di una consultazione con diverse istituzioni, mirano a promuovere la famiglia e la natalità nella regione. Di seguito, si esaminano le principali misure adottate.

Conciliazione famiglia-lavoro

Questa iniziativa si concentra sul rafforzamento dei servizi di welfare per agevolare l’equilibrio tra vita familiare e lavoro, in particolare per le donne occupate o in cerca di occupazione. Tra i servizi previsti figurano il babysitteraggio, l’accesso agli asili nido per bambini di età 0-3 anni, l’assistenza pomeridiana e le ludoteche per bambini dai 3 ai 12 anni. Un budget di 10 milioni di euro è stato stanziato per questa misura.

Voucher per assegno unico per secondogeniti

Questa misura prevede l’erogazione di voucher da 600 euro per le famiglie alla nascita di ogni figlio dopo il primo. Con un investimento di 10 milioni di euro, l’intervento si propone di facilitare la vita delle famiglie numerose, prevedendo accordi con strutture ospedaliere e uffici di stato civile per un’efficace distribuzione del voucher.

Sostegno per spese Sanitarie dei minori

Con un fondo di 5 milioni di euro, questa iniziativa offre supporto economico alle famiglie con minori fino a 10 anni e un ISEE fino a € 12.500. Il programma prevede un rimborso fino a € 500 per spese mediche e odontoiatriche non coperte dal Servizio Sanitario Nazionale.

Voucher per l’accesso ai Nidi

Con un budget di 5 milioni di euro, il programma fornisce voucher fino a € 3.000 per le rette di nidi e micronidi, destinati alle famiglie con bambini tra 0 e 36 mesi. Il valore del voucher varierà in base all’ISEE delle famiglie.

Promozione dell’affido e della bigenitorialità

Con un investimento di 3 milioni di euro, l’iniziativa mira a potenziare i centri per le famiglie e a promuovere servizi di supporto alla genitorialità. L’obiettivo è valorizzare la bigenitorialità per i genitori separati, promuovere l’affido familiare e l’adozione, e tutelare i minori.

Queste misure rappresentano un passo significativo della Regione Campania verso il supporto delle famiglie, con un particolare focus sulle esigenze di quelle numerose. L’approccio multidimensionale adottato dalla regione mira a un impatto positivo e a lungo termine sul benessere delle famiglie campane.