Bonus per chi abita da solo: elenco completo delle agevolazioni per chi vive da solo

Tra le tante agevolazioni fiscali del 2024, si delineano diversi bonus e sconti pensati anche per coloro che vivono da soli e hanno un ISEE basso. Sebbene in Italia non esista un bonus specifico per i single come in altri Paesi, esistono tuttavia diverse opportunità che possono alleggerire le spese quotidiane di chi gestisce una casa in autonomia.

I principali bonus per i single nel 2024

Le misure assistenziali previste toccano vari ambiti, dal sostegno al reddito fino alle agevolazioni sulle spese fisse. Tra i più rilevanti troviamo:

  • Assegno di inclusione: destinato a chi si trova in condizioni di fragilità economica e sociale, non ha la possibilità di lavorare e che potrebbe prendere il posto del Reddito di Cittadinanza per alcuni beneficiari.
  • Supporto per la formazione e il lavoro: mirato a chi è attualmente disoccupato ma può svolgere un’attività lavorativa, offrendo formazione e competenze per re-inserirsi nel mercato del lavoro.
  • Assegno sociale: erogato al raggiungimento dei 67 anni di età, rappresenta un ulteriore sostegno al reddito.

Un residente solo, qualora rientri nelle condizioni previste, può beneficiare di una somma fino a 780 euro al mese.

Altre agevolazioni per chi vive da solo

Oltre ai bonus principali, vi sono diverse agevolazioni che possono essere di sostegno, anche in assenza di assistenza diretta:

  • Agevolazioni e bonus affitto per giovani dai 20 ai 31 anni.
  • Bonus per mamme single con figli disabili.
  • Assegno di vedovanza per le donne che hanno perso il coniuge.
  • Sconto sulla TARI del 2024.

Requisiti specifici per i giovani single

Per i giovani dai 20 ai 30 anni con ISEE basso è previsto il bonus affitto, che consiste in una detrazione IRPEF in base al reddito familiare. Anche i liberi professionisti che utilizzano la loro abitazione come ufficio possono dedurre il 50% delle spese per affitto e bollette.

Bonus energia e bollette

Il bonus bollette è destinato a tutti coloro che hanno un ISEE inferiore a 9.350 euro all’anno, indipendentemente dallo stato civile.

Ulteriori sostegni

Il bonus mamme single, fino a 500 euro al mese, è pensato per le donne sole con figli a carico e con disabilità superiore al 60%.

L’assegno di vedovanza, infine, è rivolto alle donne vedove, inabili al lavoro o titolari dell’indennità di accompagnamento.