Bonus per giovani under 36: comprare la prima casa non più un sogno

L’Agenzia delle Entrate ha recentemente aggiornato le istruzioni per il bonus prima casa destinato ai giovani under 36, con l’obiettivo di facilitare l’acquisto della prima abitazione per coloro che possiedono un ISEE non superiore a 40.000 euro annui. Questo aggiornamento segue la proroga del termine, esteso al 31 dicembre 2024, per coloro che hanno registrato il preliminare entro il 31 dicembre 2023.

Requisiti e nuove indicazioni per il bonus giovani under 36

La circolare n. 14/E dell’Agenzia delle Entrate ha ribadito i requisiti necessari per usufruire dell’agevolazione, fornendo dettagli operativi per gli uffici in merito al nuovo termine stabilito dal decreto Milleproroghe (Dl n. 215/2023). I punti principali includono:

  • Registrazione Preliminare: il bonus è accessibile per i contratti preliminari registrati entro il 31 dicembre 2023.
  • Atti Definitivi: gli atti definitivi stipulati tra il 1° gennaio 2024 e il 29 febbraio 2024 sono inclusi, purché vi sia un ISEE valido per lo stesso nucleo familiare, anche se ottenuto successivamente.

Credito d’imposta

Per i contratti stipulati nel 2024 entro il 29 febbraio, è prevista la possibilità di ottenere un credito d’imposta pari alle imposte pagate in eccesso. Questo credito sarà utilizzabile nel 2025. Per beneficiarne, il contribuente dovrà dichiarare al notaio, tramite un atto integrativo, di voler usufruire del beneficio e di possedere i requisiti richiesti. Questo atto potrà essere formalizzato anche dopo il 31 dicembre 2024, ma dovrà essere completato entro il termine di utilizzo del credito d’imposta.

Vantaggi del Bonus giovani under 36

Il bonus prima casa under 36 offre diverse agevolazioni significative:

  • Esenzione dalle Imposte: esenzione dal pagamento delle imposte di registro, ipotecaria e catastale.
  • Credito d’Imposta per Acquisti Soggetti a IVA: riconoscimento di un credito d’imposta pari all’importo dell’IVA pagata per l’acquisto.
  • Agevolazioni sui Finanziamenti: esenzione dall’imposta sostitutiva per i finanziamenti collegati all’acquisto, costruzione e ristrutturazione dell’immobile.

Specifiche sui requisiti ISEE

Per gli atti stipulati prima dell’entrata in vigore della proroga, è consentito dimostrare il possesso dei requisiti ISEE anche successivamente, purché il valore ISEE valido nel 2024 si riferisca allo stesso nucleo familiare esistente alla data della stipula dell’atto.

Istruzioni per il riacquisto

La circolare include esempi pratici per il riconoscimento del credito d’imposta in caso di riacquisto, differenziando tra gli acquisti soggetti a imposta di registro e quelli soggetti a IVA.

Considerazioni sul bonus giovani under 36

Il bonus prima casa under 36 rappresenta un importante sostegno per i giovani con redditi più bassi, incentivando l’acquisto della prima abitazione e offrendo una serie di vantaggi fiscali. Le nuove istruzioni dell’Agenzia delle Entrate chiariscono i requisiti e le modalità di accesso al bonus, garantendo maggiore trasparenza e facilitazione per i beneficiari.

Il bonus in sinstesi

Aspetto Descrizione
Limite ISEE ≤ 40.000 euro annui
Registrazione Preliminare Entro il 31 dicembre 2023
Termine per Atti Definitivi 1° gennaio 2024 – 29 febbraio 2024
Esenzione Imposte Registro, ipotecaria e catastale
Credito d’Imposta Pari all’importo dell’IVA pagata
Agevolazioni sui Finanziamenti Esenzione dall’imposta sostitutiva
Validità Requisiti ISEE Dimostrabile successivamente, riferito allo stesso nucleo familiare
Utilizzo Credito d’Imposta Formalizzabile con atto integrativo entro il termine di utilizzo (entro 2025)
Applicazione al Riacquisto Differenziazione tra acquisti soggetti a imposta di registro e a IVA