IMU 2024: alcune categorie di lavoratori saranno esenti dal pagamento

Nel 2024, una particolare categoria di lavoratori in Italia, i militari e i membri delle forze dell’ordine, potranno beneficiare di un’esenzione permanente dall’IMU, l’Imposta Municipale Propria, per la loro abitazione principale e fino a tre pertinenze.

Questa esenzione si applica nei casi in cui i militari, a causa di trasferimenti di servizio, debbano spostare la residenza e la dimora in una nuova località, mantenendo comunque la proprietà di un immobile in un’altra città.

Alcune categorie di lavoratori non devono pagare l’IMU

L’IMU, che generalmente grava sugli immobili non adibiti ad abitazione principale, non sarà applicata su questi immobili a patto che non siano affittati e che il militare sia in servizio permanente con contratto a tempo indeterminato.

Importante notare che l’esenzione non si applica agli immobili di lusso, categorizzati come A1, A8 e A9, che, seppur soggetti a IMU, beneficiano di una aliquota ridotta e una possibile detrazione di 200 euro.

Un beneficio fiscale giustificato dalla mobilità

Queste disposizioni sono intese a riconoscere e alleviare le difficoltà logistiche e finanziarie che i militari e i membri delle forze dell’ordine possono incontrare a causa della natura mobile del loro servizio.

Questo beneficio fiscale mira a fornire un certo sollievo, assicurando che possano mantenere la proprietà della loro casa senza il peso finanziario aggiuntivo dell’IMU, mentre si trovano al servizio dello stato in altre località.