Mercato dell’Energia e cambio fornitore: domande e risposte per tutti

Con l’approssimarsi della fine del regime di maggior tutela nel mercato dell’energia elettrica in Italia, molti consumatori si trovano ad affrontare il passaggio al mercato libero. Ecco una serie di domande e risposte riorganizzate per aiutarti a comprendere meglio cosa ti aspetta.

1. Se sono già nel mercato libero, devo fare qualcosa prima della scadenza del regime di maggior tutela?

Se sei già un cliente del mercato libero e non desideri apportare cambiamenti, non è necessario fare nulla. Tuttavia, se sei un cliente vulnerabile interessato alle tutele, dovrai presentare un’autocertificazione della tua condizione.

2. Dove posso trovare l’elenco dei fornitori del nuovo regime di tutele graduali?

L’elenco dei fornitori per il servizio a tutele graduali è disponibile sul sito dell’Arera. Questo include informazioni dettagliate sui fornitori suddivisi per area geografica e sulle condizioni offerte.

3. Chi sono i soggetti classificati come clienti vulnerabili?

I clienti vulnerabili includono persone oltre i 75 anni di età, beneficiari di bonus legati al reddito o per gravi condizioni di salute che richiedono dispositivi medici alimentati elettricamente, persone con disabilità riconosciuta e residenti in aree colpite da calamità o in isole minori non interconnesse.

4. Come posso comunicare la mia condizione di cliente vulnerabile?

Se rientri nelle categorie di vulnerabilità per età o bonus sociale, il tuo fornitore dovrebbe essere già informato. Altrimenti, puoi compilare un modulo di autocertificazione per far conoscere la tua condizione e assicurarti le tutele appropriate.

5. Quali sono le principali caratteristiche del servizio a tutele graduali?

Il servizio a tutele graduali prevede una tariffa che include una componente variabile basata sui costi di approvvigionamento dell’energia e una componente fissa determinata annualmente. Questo regime è temporaneo e ha una durata di tre anni.

6. Quanto tempo durerà il regime transitorio del servizio a tutele graduali?

Il servizio a tutele graduali durerà tre anni. Al termine, i clienti saranno automaticamente trasferiti al mercato libero con le offerte più vantaggiose proposte dal loro attuale fornitore.

7. È possibile tornare alla maggior tutela?

Fino al 30 giugno 2024, è possibile richiedere il rientro nel regime di maggior tutela contattando il fornitore designato nel proprio comune. Dopo questa data, il servizio a tutele graduali prenderà il posto della maggior tutela.

8. Cosa accade se non faccio una scelta esplicita riguardo al fornitore?

Se non scegli un fornitore nel mercato libero, verrai automaticamente assegnato al fornitore che opera nel servizio a tutele graduali. Questo assicura che non ci sarà interruzione nella fornitura di energia.

9. Chi sono i fornitori impegnati nel nuovo servizio a tutele graduali?

I fornitori del servizio a tutele graduali sono stati selezionati attraverso un sistema di aste. Tra i principali ci sono Enel Energia, Hera Comm e altri, distribuiti in diverse aree del territorio nazionale.

10. Come posso monitorare i miei consumi abituali di energia?

Puoi controllare i tuoi consumi energetici direttamente sulla bolletta, oppure accedere a un resoconto più dettagliato tramite il Portale Consumi di Arera, utilizzando la tua SPID o CIE.