Ottime notizie per la Carta spesa “Dedicata a Te”: finalmente è operativa

Il 10 luglio 2024, l’INPS ha annunciato l’operatività della nuova misura di sostegno economico chiamata “Carta Dedicata a Te”. Questa iniziativa mira a fornire un aiuto concreto alle famiglie in difficoltà economica, coprendo spese per beni di prima necessità, carburanti e abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale, come stabilito dal decreto interministeriale del 4 giugno 2024.

Fondi e destinazione del bonus

La “Carta Dedicata a Te” è finanziata da un fondo istituito presso il Ministero dell’Agricoltura, come previsto dalla Legge di Bilancio 2023. La Legge di Bilancio 2024 ha incrementato questo fondo di 600 milioni di euro, portando la dotazione totale a un livello significativo. I fondi sono destinati principalmente all’acquisto di beni essenziali e carburanti, con la possibilità di utilizzo anche per abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico.

Requisiti di accesso al beneficio

I beneficiari della “Carta Dedicata a Te” non devono presentare domanda. I requisiti di accesso includono:

  • Iscrizione di tutti i componenti del nucleo familiare nell’Anagrafe della Popolazione Residente.
  • Possesso di una certificazione ISEE ordinario in corso di validità, con un indicatore non superiore a 15.000 euro annui.

Chi è stato escluso dalla Carta dedicata a te?

Non possono beneficiare del contributo i nuclei familiari che già ricevono altre forme di sostegno come Assegno di Inclusione, Reddito di Cittadinanza, Carta Acquisti, NASPI, DIS-COLL e altre misure simili.

Modalità di erogazione del bonus

Il contributo economico ammonta a 500 euro per nucleo familiare, erogato tramite carte elettroniche prepagate e ricaricabili fornite da Poste Italiane S.p.A. La carta sarà disponibile negli uffici postali abilitati e diventerà operativa a partire da settembre 2024. Il primo pagamento deve essere effettuato entro il 16 dicembre 2024, e le somme devono essere utilizzate entro il 28 febbraio 2025.

Utilizzo del contributo: come usare la carta

Il contributo può essere utilizzato per:

  • Acquistare beni alimentari di prima necessità (escluse bevande alcoliche).
  • Carburanti.
  • Acquistare abbonamenti ai servizi di trasporto pubblico locale.

Gli esercizi commerciali e le imprese autorizzate a ricevere questi pagamenti saranno individuati attraverso convenzioni con il Ministero dell’Agricoltura.

Beneficiari della Carta Dedicata a Te

Entro il 24 luglio 2024, l’INPS metterà a disposizione dei Comuni le liste dei beneficiari tramite un applicativo web. I criteri di priorità per l’inclusione nelle liste sono:

  • Nuclei familiari con almeno tre componenti, di cui uno nato entro il 31 dicembre 2010, con priorità agli ISEE più bassi.
  • Famiglie con almeno tre componenti, di cui uno nato entro il 31 dicembre 2006, con priorità agli ISEE più bassi.
  • Nuclei familiari con almeno tre componenti, con priorità agli ISEE più bassi.

I Comuni hanno venti giorni per consolidare le liste verificando la residenza e eventuali incompatibilità con altre misure locali. L’INPS, entro dieci giorni dal consolidamento, renderà definitive le liste e le trasmetterà a Poste Italiane S.p.A. per la distribuzione delle carte.

Comunicazione e ritiro delle carte

Poste Italiane informerà i Comuni sugli esiti delle assegnazioni. I Comuni notificheranno ai beneficiari l’assegnazione del contributo e le modalità di ritiro delle carte presso gli uffici postali abilitati. Gli elenchi dei beneficiari saranno pubblicati sui siti web dei Comuni.

Gestione degli elenchi da parte dei Comuni

L’applicativo web dell’INPS permette ai Comuni di gestire le liste dei beneficiari con varie funzionalità per rendere operativa la Carta Dedicata a Te tra cui:

  • Selezione e ripristino dei beneficiari.
  • Esclusione dei beneficiari non idonei.
  • Trasferimento dei beneficiari in caso di residenza diversa.
  • Modifica dell’indirizzo di residenza.
  • Consolidamento finale delle liste.

Priorità e supporto tecnico

Le richieste di abilitazione devono essere trattate con priorità dalle strutture territoriali dell’INPS per garantire il rispetto dei tempi. L’INPS fornirà supporto tecnico continuo ai Comuni, assicurando una gestione efficiente dei flussi di comunicazione per l’assegnazione delle carte.

La “Carta Dedicata a Te” rappresenta una misura importante di sostegno economico per le famiglie italiane in stato di bisogno. La gestione efficace delle risorse e la corretta distribuzione delle carte prepagate garantiranno che questo supporto raggiunga chi ne ha veramente bisogno, contribuendo a migliorare la qualità della vita delle famiglie beneficiarie.