Dati al sicuro e sempre disponibili: gli strumenti principali

Durante le nostre trasferte o i periodi di vacanza possiamo utilizzare i servizi di storage remoto. Una breve guida sugli strumenti principali, per imparare a sfruttarne le potenzialità in modo da avere i documenti sempre a portata di mouse.

business-people-using-internet-min

Quando si parte per una vacanza c’è sempre il timore di un’eventuale necessità dei propri documenti di lavoro. Ma tante volte può risultare complicato portarsi dietro i dispositivi fisici.

In soccorso arriva Internet, che offre varie possibilità per creare un archivio dei documenti online, da tenere sempre al sicuro e da avere a disposizione in qualsiasi posto del mondo ci si trovi.

Si tratta di strumenti semplici da utilizzare ma in grado di fornire importanti soluzioni per avere i propri dati sempre a portata di click. Vediamo insieme come funzionano.

Google Documenti

google-1762248

Per accedere a Google Documenti basta effettuare il login su Gmail e fare clic sul link “Documenti”: il pannello principale mostra un menu a tendina per la selezione delle cartelle e dei file e la finestra principale a destra.

Per caricare dei file, selezionare il pulsante “Carica”: nella finestra che è visualizzata scegliere il file “Sfoglia” e premere quindi “Carica file” per effettuare l’upload sullo spazio online. A destra sono specificate le limitazioni nella dimensione dei file.

Subito dopo il caricamento, il file sarà visualizzato nel suo ambiente: caricando un documento di testo, per esempio, sarà disponibile in una pagina simile a Word. Fare clic su “Salva” per salvare il file con un nome assegnato da Google, oppure su “File\Salva con nome”.

L’editor di testo offerto da Google Documenti offre tutti gli strumenti necessari per creare documenti professionali o modificare quelli realizzati con Office. È possibile formattare il testo, inserire oggetti nel documento e stamparlo al termine del lavoro.

Dal menu “Nuovo” è possibile poi creare nuovi documenti, come ad esempio file di testo, fogli di calcolo, presentazioni e moduli, oppure altre cartelle, utili per organizzare l’ambiente di lavoro.

Lo storage online di Microsoft

microsoft-80658_1280

Chi utilizza Windows Live Messenger può utilizzare lo stesso account anche per accedere a SkyDrive, il sistema gratuito di storage e condivisione dei file offerto da Microsoft.

SkyDrive offre 25 GB di spazio, accessibili da qualsiasi dispositivo, per salvare i documenti più importanti, da utilizzare anche durante le vacanze semplicemente connettendosi al Web. Il servizio di Microsoft consente di creare nuove cartelle, rendendole private o condividendole con amici, colleghi o altre persone.

SkyDrive è accessibile direttamente da Messenger, selezionando la foto del proprio avatar e la voce Vai al tuo Windows Live Space.

Jetbytes: trasferimento diretto per i file più grandi

cloud-upload-icon-line-connection-of-circuit-board-min

Molti servizi di storage online pongono dei limiti alla dimensione massima dei file. Se si deve inviare un documento molto “pesante” ad un collega però, si può ovviare usando un servizio come Jetbytes, che consente di spedire un file di qualsiasi dimensione, direttamente al destinatario, senza depositarlo su un server online.

Con Jetbytes, in pratica, si crea un “canale” tra mittente e destinatario, che devono essere entrambi connessi nello stesso momento.

Il mittente dovrà caricare il file sul sito di Jetbytes (non è necessaria alcuna registrazione), indicando l’e-mail del collega, che riceverà un messaggio con il link per il download del documento. Semplice ma molto efficiente.

Luca Paolucci
  • Laurea in Economia e Management
  • Laureando in Management Internazionale
  • Esperto di: Politica, Economia e Detrazioni Fiscali
Suggerisci una modifica