Metaverso: cos’è e come evolverà nel 2022

Il 2022 sarà l’anno del metaverso? Così sembra. Dopo la trasformazione di Facebook in Meta, il governo di Seul ha annunciato la creazione di una realtà virtuale nella propria città. Ma cos’è esattamente il metaverso? E in cosa consiste il progetto della capitale sudcoreana? Vediamo insieme.

descomposition-of-person-wearing-vr-glassesAgli inizi di novembre, il governo di Seul ha annunciato la realizzazione di un proprio metaverso, ossia uno spazio virtuale in 3D in cui è possibile interagire, lavorare e giocare con altre persone. Il termine metaverso non risulterà nuovo agli occhi dei lettori, che probabilmente lo ricollegheranno a Facebook e al suo fondatore Mark Zuckerberg. Quest’ultimo, infatti, ad ottobre aveva annunciato il nuovo nome della società, “Meta“, il quale riflette l’attenzione posta dalla società sulla costruzione del metaverso.

Ma in cosa consiste questa nuova tecnologia? E come intende proseguire Seul nel suo progetto? Vediamo insieme.

Metaverso: di cosa si tratta

medium-shot-woman-wearing-vr-glassesIl termine metaverso appare per la prima volta nel romanzo cyberpunk “Snow crash” di Neal Stephenson e indica uno spazio tridimensionale all’interno del quale persone fisiche possono muoversi, condividere e interagire attraverso avatar personalizzati.

Se nel 1992 il termine era contenuto all’interno di un romanzo, oggi il metaverso sta diventando realtà. Dopo la decisione di Mark Zuckerberg di cambiare il nome della società Facebook in Meta, proprio a indicare il nuovo progetto dell’azienda, ossia la creazione di uno spazio 3D, a novembre il governo di Seul, la capitale della Corea del Sud, ha annunciato la creazione di un metaverso nella città. Ma in cosa consiste il progetto esattamente?

La Corea del Sud verso la creazione di un metaverso

man-wearing-smart-glasses-touching-a-virtual-screen-futuristic-technology-digital-remixL’obiettivo di Seul nel futuro prossimo è quello di diventare una delle prime città in grado di fornire servizi in un modo virtuale, in cui sarà possibile interagire con le altre persone collegate contemporaneamente tramite degli avatar e degli occhiali e visori per la realtà virtuale.

Nel metaverso di Seul sarà possibile fare giri turistici su bus virtuali, visitare siti antichi ricostruiti ma anche accedere a varie pratiche amministrative, collegandosi tramite telefono o computer e indossando speciali cuffie e visori simili a questo.

Lascia un commento