Pensionati: come scaricare e inviare la Certificazione Unica 2023

A partire dal 16 marzo, i pensionati e le pensionate potranno accedere alla Certificazione Unica relativa ai redditi percepiti nel 2022. Il documento sarà disponibile sia portale INPS, sia utilizzando il servizio offerto dal cedolino pensione. Vediamo tutti i metodi possibili per scaricare e inviare la CU 2023.

attractive-experienced-sixty-year-old-man-accountant-holding-papers-having-concentrated-focused-look-while-working-on-financial-report-sitting-at-desk-using-laptop-people-lifestyle-and-technology-min

Il modello CU 2023 sarà disponibile per tutti a partire dal 16 marzo, come annunciato dall’INPS nel comunicato stampa dello scorso 28 febbraio.

La Certificazione Unica è il documento nel quale sono riepilogati tutti i redditi da lavoro dipendente e autonomo, da pensione e di altra natura percepiti durante l’anno precedente, ed è essenziale per la definizione della DIchiarazione dei Redditi.

Vediamo nel seguente articolo come funziona per i pensionati.

CU 2023 pensionati dal 16 marzo

sad-frustrated-senior-woman-pensioner-having-depressed-look-holding-hand-on-her-face-calculating-family-budget-sitting-at-kitchen-counter-with-laptop-papers-coffee-calculator-and-cell-phone-min

Per tutti i pensionati, a partire dal 16 marzo l’INPS mette a disposizione una serie di modalità alternative per richiedere, consultare e scaricare la Certificazione Unica 2023.

CU pensionati dal sito INPS

In primis, la Certificazione Unica 2023 si può visualizzare, scaricare e stampare direttamente online, accedendo al sito dell’INPS con le proprie credenziali SPID, CIE o CNS. Dal portale bisogna poi selezionare “Servizio Certificazione unica 2023 (Cittadino)” per consultare il modello della CU 2023 da utilizzare per la presentazione della Dichiarazione dei Redditi.

CU pensionati: gli altri metodi

Come comunicato dallo stesso Istituto, la Certificazione Unica per i pensionati sarà disponibile anche sull’app INPS Mobile. Per scaricarla sarà sufficiente accedere con le proprie credenziali e scegliere il servizio “Certificazione Unica”. Altro metodo possibile è quello presente nel cedolino pensione.

In alternativa, è possibile richiedere la Certificazione Unica 2023 anche presso CAF, Enti di Patronato o altri professionisti abilitati.

Infine, la Certificazione Unica può essere richiesta anche tramite il servizio di posta elettronica certificata (PEC), inviando la domanda all’indirizzo [email protected]. In tal caso, verrà richiesto di allegare la copia di un documento d’identità del richiedente.

Lascia un commento